Dopo che Biden ha vinto il 96% dei voti alle primarie della Carolina del Sud, il contendente alla presidenza Dean Phillips afferma che i democratici dovrebbero “svegliarsi” e andare avanti

  • Biden ha vinto sabato le primarie democratiche della Carolina del Sud, ottenendo oltre il 96% dei voti.

  • Ma lo sfidante principale Dean Phillips domenica ha affermato che per Biden restano segnali di allarme.

  • “Avrebbe dovuto passare il testimone”, ha detto Phillips della candidatura di Biden per la rielezione nel 2024.

Sabato il presidente Joe Biden ha trionfato alle primarie democratiche della Carolina del Sud, ottenendo oltre il 96% dei voti e le dominanti rivali intrapartitiche Marianne Williamson e il deputato Dean Phillips.

Ma nonostante la grande vittoria di Biden, Phillips durante un’apparizione domenicale al programma “The Weekend” della MSNBC ha continuato a insistere sul fatto che Biden non è la scelta migliore per i democratici e ha affermato che il presidente avrebbe dovuto “passare il testimone” a una nuova generazione di leader.

“Gli americani stanno davvero soffrendo in questo momento. Il 60% vive di stipendio in stipendio, il 40% non ha 400 dollari in banca”, ha detto Phillips. “E qui abbiamo il presidente del nostro partito che dice che la crescita del PIL è in aumento, la crescita dell’occupazione è eccezionale. Le persone sono frustrate e hanno paura e vedono guerre in tutto il mondo.”

“Rispetto Joe Biden. Avrebbe dovuto passare il testimone”, ha continuato il deputato del Minnesota. “Questa non era una missione per me. Ma qualcuno doveva farlo.”

Phillips ha poi affermato che, nonostante la schiacciante vittoria di Biden nella Carolina del Sud, il presidente è rimasto vulnerabile nei confronti dell’ex presidente Donald Trump, sottolineando la serie di sondaggi nazionali competitivi – e i sondaggi statali altalenanti – che mostrano l’ex presidente in testa campi di battaglia chiave che potrebbe decidere la corsa per la Casa Bianca a novembre.

“Jimmy Carter era al 58% nel gennaio del 1980”, ha detto Phillips referenziato la posizione dell’ex presidente democratico prima di perdere la rielezione nello stesso anno. “Joe Biden è al 38%. Sto solo cercando di svegliare il nostro partito.”

“Noi siamo il Partito Progressista. Dovremmo andare avanti. Vedo i segni sul muro”, ha aggiunto.

Phillips ha annunciato la sua candidatura a lungo termine lo scorso ottobre, ma nonostante ciò non è riuscito finora a guadagnare terreno nel concorso Le difficoltà elettorali di Biden nel corso dell’ultimo anno. Il deputato ha anche ricevuto critiche da altri democratici come il senatore della Pennsylvania John Fetterman, che a dicembre deriso la sua campagna presidenziale come “un sogno per Trump”.

Sabato, Phillips ha vinto meno del 2% dei voti alle primarie democratiche della Carolina del Sud, arrivando al terzo posto dietro Williamson.

Molti dei colleghi democratici della Camera di Phillips rimangono perplessi dalla sua candidatura e sono diventati apertamente critici nei confronti della sfida primaria contro Biden, che probabilmente sarà impegnato in una rivincita altamente competitiva contro Trump questo autunno.

“Penso che sia più uno scherzo a questo punto,” Il rappresentante della Florida Maxwell Frost ha recentemente dichiarato a Bryan Metzger di Business Insider della candidatura di Phillips. “Non ha le risorse per essere super competitivo.”

Leggi l’articolo originale su Business Insider

(tagToTranslate)Biden

Biden ha vinto sabato le primarie democratiche della Carolina del Sud, ottenendo oltre il 96% dei voti. Ma lo sfidante principale Dean Phillips domenica ha affermato che per Biden restano segnali di allarme. “Avrebbe dovuto passare il testimone”, ha detto Phillips della candidatura di Biden per la rielezione nel 2024. Sabato il presidente Joe Biden…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *