Fino a che punto si spingeranno gli Stati Uniti nell’attaccare obiettivi legati all’Iran in Medio Oriente? | Notizia

Washington ha effettuato attacchi contro gruppi filo-iraniani in Siria e Iraq.

Gli Stati Uniti affermano di aver attaccato almeno 85 obiettivi in ​​Iraq e Siria, utilizzando bombardieri a lungo raggio volati direttamente dagli Stati Uniti.

Sono stati effettuati in risposta a un attacco di droni contro una base militare in Giordania lo scorso fine settimana, che ha ucciso tre soldati americani.

I gruppi armati sostenuti dall’Iran stanno prendendo di mira gli Stati Uniti per il loro sostegno alla guerra di Israele a Gaza.

Il presidente Joe Biden afferma che gli attacchi degli Stati Uniti sono solo l’inizio della loro ritorsione.

Allora come reagirà l’Iran? E questo potrebbe portare a un conflitto regionale più ampio?

Presentatore: Adrian Finighan

Ospiti

Mohammad Marandi – Professore all’Università di Teheran

Renad Mansour – Ricercatore senior e direttore dell’Iniziativa Iraq presso Chatham House

Lawrence Korb – Senior fellow presso il Center for American Progress ed ex assistente segretario alla difesa degli Stati Uniti

(tagToTranslate)Notizie

Washington ha effettuato attacchi contro gruppi filo-iraniani in Siria e Iraq. Gli Stati Uniti affermano di aver attaccato almeno 85 obiettivi in ​​Iraq e Siria, utilizzando bombardieri a lungo raggio volati direttamente dagli Stati Uniti. Sono stati effettuati in risposta a un attacco di droni contro una base militare in Giordania lo scorso fine settimana,…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *