Gli esploratori pensano di aver trovato l’aereo perduto da tempo di Amelia Earhart. Non tutti sono convinti

Il corrente11:27Gli esploratori dicono di aver trovato l’aereo di Amelia Earhart

Una compagnia di esplorazione delle profondità marine afferma di aver trovato il relitto dell’aereo di Amelia Earhart, riaccendendo un mistero che risale alla scomparsa del famoso pilota nel 1937.

“È la persona scomparsa preferita d’America… era una persona fantastica, una pioniera nel campo dell’aviazione, una delle prime sostenitrici dei diritti delle donne e un’autrice eccezionale”, ha dichiarato Tony Romeo, CEO di Deep Sea Vision (DSV). detto Reuters in una recente intervista.

“E quindi, se potessimo contribuire a chiudere questa storia e riportare Amelia a casa, saremmo davvero entusiasti”, ha detto.

Earhart è stata una pilota da record nel corso della sua vita, essendo diventata la prima donna a volare in solitaria attraverso l’Atlantico nel 1932. Scomparve durante un tentativo di volo intorno al mondo nel 1937, durante un salto di circa 4.400 chilometri da Papua Nuova Dalla Guinea all’Isola Howland nell’Oceano Pacifico centrale.

Nessuna traccia di Earhart, del suo navigatore, Fred Noonan, o del Lockheed Electra su cui stavano volando fu mai trovata.

GUARDA | Gli esploratori pensano di aver trovato l’aereo perduto da tempo di Amelia Earhart:

Gli esploratori pensano di aver trovato l’aereo perduto da tempo di Amelia Earhart

La società di esplorazione Deep Sea Vision ha rilasciato un’immagine sonar di quello che sembra essere un aereo sul fondale marino del Pacifico. Il CEO Tony Romeo dice che ci sono buone probabilità che possa trattarsi del relitto dell’ultimo volo di Amelia Earhart.

Romeo ha detto che la sua squadra ha esaminato la sua traiettoria di volo, l’altitudine e le condizioni di volo riportate quel giorno. Hanno anche esaminato sei chiamate radio effettuate da Earhart durante il volo, durante le quali ha riferito che era a corto di carburante.

“Ognuna di quelle chiamate radiofoniche ci fornisce un indizio davvero importante su cosa stava facendo, cosa stava pensando, le sue intenzioni”, ha detto Romeo.

Utilizzando queste informazioni per definire un’area di ricerca, il team del DSV ha trascorso tre mesi a setacciare circa 13.000 km quadrati. del fondale oceanico con un sommergibile all’avanguardia. Il risultato è un’immagine sonar di qualcosa che riposa a 5.000 metri sotto la superficie, che secondo Romeo è simile per dimensioni e forma all’aereo di Earhart.

“I gemelli stabilizzatori verticali nella parte posteriore sono molto chiari sull’immagine sonar, e sono molto caratteristici dell’aereo di Amelia Earhart,” ha detto, aggiungendo che l’area specifica è molto piatta e sabbiosa, quindi è possibile vedere qualsiasi cosa che sporge dal fondo dell’oceano è insolito.

Una donna è seduta sul tetto di un aereo, su una pista.
Amelia Earhart con il suo Lockheed Electra a Miami nel 1937. (Miami Herald/Associated Press)

L’esperta di aviazione Dorothy Cochrane ha detto che è certamente un’immagine intrigante, ma non è sufficiente per dichiarare risolto il mistero.

“Questa è un’immagine sonar… semplicemente non ci fornisce abbastanza dettagli per andare avanti e dire, sai, questo è l’aereo di Amelia”, ha detto Cochrane, curatore del Dipartimento di Aeronautica dello Smithsonian National Air and Space Museum.

“Devi tornare indietro e identificare questo oggetto e dire, beh, lo è o non lo è… Se otteniamo una buona fotografia, sai, questo aiuta molto a identificarlo”, ha detto Il corrente.

Il team di Romeo intende tornare sul sito per raccogliere maggiori informazioni, nella speranza di confermare la loro teoria. Ma ha avvertito che una spedizione del genere è logisticamente impegnativa e potrebbe richiedere diversi anni. Romeo ha detto che l’oggetto si trova a circa 160 km a ovest dell’isola di Howland, ma non ha rilasciato la posizione precisa.

Le chiamate radio di Earhart offrono indizi

Subito dopo la scomparsa di Earhart, una massiccia ricerca non è riuscita a trovare alcun indizio. Le teorie nel corso dei decenni hanno incluso la speculazione che sia stata arrestata dal Giappone, o che Earhart abbia simulato la propria scomparsa e vissuto la sua vita sotto un’identità fittizia.

Cochrane ha affermato che teorie come queste “non sono basate su alcun fatto”. Considerando le chiamate radio di Earhart in quelle ultime ore, pensa che l’aereo abbia semplicemente finito il carburante.

“Sappiamo che era in viaggio e che stava cercando disperatamente di trovare questa piccola isola”, ha detto Cochrane.

Una donna che indossa un berretto da aviazione e occhiali protettivi guarda la telecamera.
Earhart divenne la prima donna a volare in solitaria attraverso l’Atlantico nel 1932. (Stampa associata)

“Ci sono molte ragioni per cui puoi sentire la mancanza di questa piccola isola mentre ci arrivi, sotto il sole del mattino, dopo un volo di 20 ore… Credo fermamente che fossero vicini.”

Romeo ha detto che l’oggetto nell’immagine del sonar sembra in gran parte intatto, il che potrebbe essere in linea con il modo in cui Earhart potrebbe aver portato l’aereo in acqua.

“Avrebbe provato a… far atterrare l’aereo in acqua in superficie… il più delicatamente possibile”, ha detto a Reuters.

“Probabilmente avrebbe mantenuto l’aereo strutturalmente intatto. E poi, quando si fosse riempito d’acqua, sarebbe affondato lentamente e poi sarebbe sceso a spirale fino al fondo del mare.”

Se confermassero che l’oggetto è l’Electra, Romeo ha detto che il DSV esplorerà la fattibilità di riportarlo in superficie e ripristinarlo.

GUARDA: Il filmato di Earhart emerge 80 anni dopo la sua scomparsa:

Il filmato dell’aviatrice Amelia Earhart emerge 80 anni dopo la sua scomparsa

Amelia Earhart posa per le foto poco prima del suo sfortunato tentativo di volare intorno al mondo

Potenzialmente potrebbe finire in un museo come quello di Cochrane.

“Abbiamo già il Lockheed Vega di Earhart, sul quale è diventata la prima donna a volare senza scalo e in solitaria attraverso l’Oceano Atlantico. Quindi saremmo interessati a continuare a raccontare la sua storia”, ha detto Cochrane.

Essendo lei stessa una pilota, Cochrane ha detto che lei e molte altre donne si sentono come se fossero sulle spalle di Earhart. Ha detto che la storia di Earhart continua a ispirare le persone oggi.

“Non c’è dubbio che il mistero aiuta a mantenere il suo nome sotto i riflettori”, ha detto.

Ma quando le persone parlano del mistero, parlano anche dei risultati pionieristici di Earhart e del modo in cui la sua storia continua a ispirare le persone oggi, ha detto.

“Penso che se riuscissimo a risolvere questo problema, allora potremmo aggiungerlo al mix… e riflettere sulla sua intera carriera”, ha detto Cochrane.

(tagToTranslate)aviazione-volo

Il corrente11:27Gli esploratori dicono di aver trovato l’aereo di Amelia Earhart Una compagnia di esplorazione delle profondità marine afferma di aver trovato il relitto dell’aereo di Amelia Earhart, riaccendendo un mistero che risale alla scomparsa del famoso pilota nel 1937. “È la persona scomparsa preferita d’America… era una persona fantastica, una pioniera nel campo dell’aviazione,…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *