Gli operatori sanitari dell’Ontario “sono allo stremo” per la crisi del personale ospedaliero: sindacato

Gli operatori sanitari di tutto l’Ontario “sono allo stremo” a causa della “crisi” in corso del personale ospedaliero che sta mettendo a dura prova i pronto soccorso della provincia, ha detto martedì il presidente del Consiglio dei sindacati ospedalieri dell’Ontario del CUPE.

Michael Hurley era tra centinaia di lavoratori e leader sindacali che hanno tenuto una manifestazione davanti allo Sheraton Center dove molti dei sindacati che rappresentano gli operatori sanitari erano impegnati in contrattazioni collettive con la provincia, per chiedere salari più alti e migliori condizioni di lavoro.

Ha detto che ci sono circa 13.150 persone sulle barelle nei corridoi degli ospedali, 107.000 persone in attesa di un intervento chirurgico e decine di migliaia in attesa di procedure diagnostiche in tutta la provincia, ma non abbastanza lavoratori per soddisfare la domanda.

“C’è un esodo di personale nel settore sanitario e in particolare nel settore ospedaliero… (e) la qualità dell’assistenza ai pazienti sta soffrendo tremendamente”, ha detto Hurley alla CBC Toronto.

“Ogni anno perdiamo oltre il 10% degli infermieri e di altro personale e non li sostituiamo. Quindi, trattenere il personale è fondamentale.”

Hurley ha detto che i sindacati “hanno bisogno anche di un accordo con le questioni relative al carico di lavoro”.

“Abbiamo il minor numero di personale che lavora con il maggior numero di pazienti e il minor numero di letti di qualsiasi provincia e, di conseguenza, i carichi di lavoro sono annullabili”.

Michael Hurley
Michael Hurley, presidente del Consiglio dei sindacati ospedalieri dell’Ontario del CUPE, afferma che gli operatori sanitari non sanno più cosa fare. (CBC)

Ha detto che la grande affluenza alla manifestazione dimostra chiaramente che le persone stanno soffrendo e hanno bisogno che il governo agisca con urgenza.

“Perché la gente dovrebbe prendere un autobus da Oshawa o Sudbury per cinque o sei ore per venire qui oggi e cercare di attirare l’attenzione sulla carenza di personale e sulla crisi negli ospedali? Lo farebbero perché non sanno più cosa fare e hanno bisogno di il governo si faccia avanti”, ha detto.

“Voglio dire, l’anno scorso i finanziamenti governativi per gli ospedali pubblici sono aumentati dello 0,5% mentre i loro costi sono aumentati del 5,6%. Quindi hanno tagliato i budget negli ospedali di oltre il 5% in un momento in cui stiamo chiudendo le emergenze”. reparti e le persone non potevano ottenere servizi.

In un’e-mail inviata alla CBC Toronto dopo la pubblicazione di questa storia, un portavoce del governo ha contestato tale cifra di finanziamento, affermando che l’Ontario ha aumentato i finanziamenti al settore ospedaliero nel 2023/23 del 4%.

Il Premier parla di investimenti record

Intervenendo oggi al Toronto Western Hospital, dove ha annunciato un investimento di 794 milioni di dollari una nuova torre di 15 pianiIl premier dell’Ontario Doug Ford ha affermato che il suo governo ha effettuato investimenti record nelle infrastrutture ospedaliere e nel personale in tutta la provincia.

“Stiamo investendo quasi 50 miliardi di dollari – gente, questo non è mai successo in tutto il Paese, per non parlare della provincia – sono 50 miliardi di dollari per 15 nuovi ospedali o ampliamenti di ospedali”, ha detto il premier. “Qui a Toronto, questo include 12 milioni di dollari per il progetto dell’Hillcrest Reactivation Center e 42 milioni di dollari per la fase due del progetto di espansione del trapianto di cellule staminali presso il Princess Margaret Cancer Centre.

Douglas Ford
Il premier Doug Ford afferma che il suo governo sta espandendo la forza lavoro sanitaria in prima linea. (CBC)

Secondo Ford, il suo governo sta anche espandendo la forza lavoro sanitaria di prima linea.

“Dal 2018, abbiamo aggiunto più di 80.000 infermieri registrati qui in Ontario”, ha affermato.

“In effetti, nel 2023 è stato battuto un altro record, con oltre 17.500 infermieri che si sono registrati per lavorare e altri 30.000 studenti di infermieristica nei nostri college e università pronti a venire a sostenere le comunità in tutta la provincia.

“Abbiamo anche aggiunto oltre 10.000 nuovi medici dal 2018 e con questi medici stiamo costruendo nuove università di medicina e aggiungendo più posti anche lì, in tutta la provincia”, ha aggiunto Ford.

Ford ha affermato che l’Ontario ha ora i tempi di attesa chirurgica più brevi di tutto il Canada e attualmente guida il paese con il 90% delle persone collegate a un fornitore di assistenza sanitaria regolare.

“Così tanti pazienti e così poco personale”

Pam Parks, che è un’infermiera professionale dal 1986, ha viaggiato da Oshawa per unirsi alla manifestazione.

Gli operatori sanitari hanno tenuto una manifestazione nel centro di Toronto martedì 6 febbraio 2024.
Centinaia di operatori sanitari e leader sindacali hanno tenuto una manifestazione fuori dallo Sheraton Centre di Toronto martedì 6 febbraio 2024. (CBC)

Nonostante gli investimenti, ha detto una promessa di Ford di porre fine alla medicina di corridoio non è stato mantenuto.

“Ogni giorno… le persone si presentano per il loro turno (e) vengono spostate da un posto all’altro perché non hanno abbastanza personale”, ha detto Parks, che è anche presidente di CUPE Local 3364.

“Influisce sul lavoro perché non dai le cure che vorresti fornire ai tuoi pazienti. Stai prendendo scorciatoie, ci sono così tanti pazienti e solo così poco personale.”

Parks ha affermato che negli ultimi due anni le persone che si avvicinavano alla pensione ma non erano ancora pronte ad andarsene se ne sono andate “perché le condizioni di lavoro sono pessime”.

Anche la leader dell'NDP dell'Ontario, Marit Stiles, si è unita alla manifestazione.
Anche la leader dell’NDP dell’Ontario, Marit Stiles, si è unita alla manifestazione. (CBC)

La leader dell’NDP dell’Ontario, Marit Stiles, ha detto di essersi unita alla manifestazione “per stare dalla parte dei lavoratori ospedalieri” che sono “in prima linea… alle prese più direttamente con i tagli e il sottofinanziamento dell’assistenza sanitaria nella nostra provincia”.

“Abbiamo i pronto soccorso che chiudono, gli ospedali che minacciano di chiudere in tutta la provincia. Dobbiamo fare qualcosa con urgenza”, ha detto.

(tagToTranslate)ospedale

Gli operatori sanitari di tutto l’Ontario “sono allo stremo” a causa della “crisi” in corso del personale ospedaliero che sta mettendo a dura prova i pronto soccorso della provincia, ha detto martedì il presidente del Consiglio dei sindacati ospedalieri dell’Ontario del CUPE. Michael Hurley era tra centinaia di lavoratori e leader sindacali che hanno tenuto…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *