Gravi infezioni batteriche che causano polmonite, meningite in aumento in Alberta

Gli esperti stanno osservando da vicino l’aumento dei casi di malattia pneumococcica invasiva in Alberta.

La malattia potenzialmente pericolosa per la vita è causata da batteri noti come Streptococcus pneumoniae, che spesso colpiscono dopo malattie virali.

Questi batteri, di cui 100 varianti diverse, possono vivere nel tratto respiratorio e in molti casi non provocano alcun sintomo. Nella loro forma più lieve possono causare problemi come le infezioni dell’orecchio medio.

Ma quando invadono parti del corpo normalmente prive di germi e diventano invasivi, le persone possono sviluppare polmonite, meningite e sepsi.

“In tutte le fasce d’età c’è stato un aumento dei casi e un aumento del tasso di casi ai livelli più alti che abbia mai visto”, ha affermato il dottor Jim Kellner, uno specialista in malattie infettive dell’Università di Calgary che ha studiato la malattia pneumococcica invasiva. modelli di malattia a Calgary dal 1998.

“È preoccupante vedere il tipo di numeri che abbiamo visto. Ci aspettavamo di vedere grandi numeri l’anno scorso. I grandi numeri sostenuti quest’anno sono una preoccupazione.”

I dati provinciali mostrano che i casi di malattia pneumococcica invasiva sono saliti a 812 lo scorso anno dai 481 del 2018, con un calo nel 2020 e nel 2021 che i medici attribuiscono alle restrizioni legate alla pandemia.

La tendenza arriva contemporaneamente a aumentano anche i tassi di streptococco invasivo di gruppo A in Canada.

I ricoveri per malattia pneumococcica invasiva sono saliti da 398 a 681 nello stesso periodo di cinque anni e il numero di decessi è aumentato da 42 a 62.

Anche i tassi di ospedalizzazione e di mortalità per popolazione sono in aumento, secondo i numeri forniti da Alberta Health.

Mentre la stragrande maggioranza dei casi gravi segnalati lo scorso anno riguardava adulti, 44 delle 681 persone ricoverate in ospedale nel 2023 avevano meno di 18 anni e due bambini sono morti.

Un uomo calvo in abito posa per una foto.
Il dottor Jim Kellner è uno specialista in malattie infettive presso l’Alberta Children’s Hospital. Studia i modelli di malattie pneumococciche invasive a Calgary dal 1998. (Inviato dalla task force sull’immunità COVID-19)

“È preoccupante ogni volta che vediamo un aumento del numero di malattie infettive”, ha affermato il dottor Sam Wong, pediatra dello Stollery Children’s Hospital di Edmonton e presidente della sezione di pediatria dell’Alberta Medical Association.

Wong ha curato diversi bambini nelle ultime settimane che sono finiti in terapia intensiva dopo aver sviluppato una polmonite con grandi raccolte di liquido attorno ai polmoni che hanno richiesto l’inserimento di un tubo toracico.

“Drenare più di un litro di liquidi da un bambino di cinque anni è un volume grande. Poi si scompensano e finiscono per dover essere intubati e richiedere supporto di ventilazione e supporto della pressione sanguigna.”

Secondo Kellner, i tassi di mortalità per la malattia pneumococcica invasiva nella zona di Calgary sono i seguenti:

  • bambini (sotto i 18 anni): 3%.
  • adulti sopra i 18 anni: 10%.
  • anziani 65+: 15%.
  • over 85: 25%.

“Nonostante sia una malattia perfettamente curabile con gli antibiotici, nei casi più gravi, in questi casi invasivi, si ha ancora un tasso di mortalità notevole”, ha detto.

Collegamento alle ondate virali

Le ragioni dietro l’aumento della malattia pneumococcica invasiva sono complesse, secondo Kellner.

Poiché la malattia da pneumococco si manifesta spesso come un’infezione secondaria, non ha dubbi che le recenti ondate virali svolgano un ruolo chiave.

Un pediatra sorridente in camice blu è visto nella stanza di un paziente non occupata, decorata con adesivi colorati sulle pareti.
Il dottor Sam Wong è presidente della sezione di pediatria dell’Alberta Medical Association. Lavora allo Stollery Children’s Hospital di Edmonton. (Inviato da Sam Wong)

Le infezioni virali innescano l’infiammazione nelle vie respiratorie, ha detto, rendendo più facile l’invasione dei batteri.

Le infezioni secondarie sono spesso limitate alle orecchie e ai seni. Ma i batteri possono anche penetrare nel flusso sanguigno e raggiungere organi come i polmoni e il cervello.

“Con questi passi da gigante dell’anno scorso con RSV e influenza, e quest’anno in corso è un altro anno enorme e precoce per l’influenza, allora ci si aspetta di vedere un aumento delle infezioni batteriche secondarie”, ha detto.

“Ciò ha avuto un’enorme influenza sull’aumento e sul numero molto elevato di infezioni.”

Kellner ha affermato che le infezioni secondarie da pneumococco possono verificarsi anche dopo il COVID-19, ma ciò sembra accadere meno frequentemente.

“È un gioco di numeri… Quando si hanno un numero maggiore di infezioni, quelle rare complicazioni diventano molto più comuni”, ha aggiunto Wong.

“Quest’anno è stato piuttosto brutto con l’alto numero di casi di influenza che abbiamo visto.”

Vaccini pneumococcici vengono forniti come parte della vaccinazione infantile di routine e sono finanziati con fondi pubblici per gli abitanti dell’Alberta di età pari o superiore a 65 anni.

I dati provinciali mostrano che i tassi di vaccinazione tra i bambini stanno diminuendo. Nel 2008, il 90,5% dei bambini dell’Alberta erano stati completamente immunizzati con tre dosi di vaccino pneumococcico entro l’età di due anni. Nel 2022 tale percentuale è scesa all’80,8%.

Secondo Kellner, i vaccini si stanno evolvendo e recentemente sono state create nuove formulazioni approvato per l’uso in Canada.

“L’aumento a cui stiamo assistendo ora è legato a fattori quali l’aumento delle infezioni virali e l’uscita dalla pandemia che potrebbero stabilizzarsi nel tempo”, ha affermato Kellner, che, negli ultimi decenni, ha ricevuto finanziamenti da numerosi enti. enti pubblici finanziatori e aziende farmaceutiche per progetti di ricerca e sperimentazioni cliniche di vaccini.

“Si può sperare che i nuovi vaccini abbiano un impatto utile a fornire un controllo ancora migliore. Ma siamo molto lontani dal… controllare veramente la malattia pneumococcica nella comunità, a livello locale e globale.”

(tagToTranslate)infezioni

Gli esperti stanno osservando da vicino l’aumento dei casi di malattia pneumococcica invasiva in Alberta. La malattia potenzialmente pericolosa per la vita è causata da batteri noti come Streptococcus pneumoniae, che spesso colpiscono dopo malattie virali. Questi batteri, di cui 100 varianti diverse, possono vivere nel tratto respiratorio e in molti casi non provocano alcun…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *