I funzionari dell’UE criticano Trump per aver condonato gli attacchi russi contro gli alleati della NATO che non pagano abbastanza

Domenica due funzionari europei hanno criticato Donald Trump dopo i commenti dell’ex presidente degli Stati Uniti sul fatto di non proteggere gli alleati della NATO che non stanno pagando abbastanza da una potenziale invasione russa.

Il commissario europeo per il mercato interno Thierry Breton è stato interrogato in un’intervista televisiva francese sulle dichiarazioni di sabato di Trump, che probabilmente sarà il candidato repubblicano alle elezioni presidenziali americane di quest’anno.

“Non possiamo lanciare una moneta sulla nostra sicurezza ogni quattro anni a seconda di questa o quella elezione, vale a dire le elezioni presidenziali americane”, ha detto Breton, aggiungendo che i leader dell’Unione Europea hanno capito che il blocco ha bisogno di aumentare le proprie spese e capacità militari.

Anche il ministro della Difesa polacco Wladyslaw Kosiniak-Kamysz è intervenuto.

“Il motto della NATO ‘uno per tutti, tutti per uno’ è un impegno concreto. Minare la credibilità dei paesi alleati significa indebolire l’intera NATO”, ha scritto sulla piattaforma social X.

“Nessuna campagna elettorale può essere una scusa per giocare con la sicurezza dell’alleanza.”

‘No, non ti proteggerei’

I funzionari del quartier generale della NATO a Bruxelles non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento. Il trattato NATO contiene una disposizione che garantisce la difesa reciproca degli Stati membri in caso di attacco.

Gli stati membri della NATO si sono impegnati a contribuire annualmente almeno al 2% del loro PIL alla difesa del blocco, ma non tutti lo fanno – solo nel 2023. 11 dei 31 Stati membri si stima che raggiungano la soglia del 2%. Si tratta di un aumento rispetto a sette paesi nel 2022, poiché la spesa dei membri non statunitensi è cresciuta di circa l’8,3% lo scorso anno.

Trump, parlando durante una manifestazione politica nella Carolina del Sud sabato e sembrando raccontare un incontro con i leader della NATO, ha citato il presidente di “un grande paese” che non ha nominato chiedendo: “Ebbene signore, se non paghiamo, e siamo attaccati dalla Russia: ci proteggerai?”

“Ho detto: ‘Non hai pagato? Sei delinquente?’ Lui ha detto: ‘Sì, diciamo che è successo’. No, non ti proteggerei. Anzi, li incoraggerei a fare quello che diavolo vogliono. Devi pagare. “

Commenti “spaventosi”, dice un funzionario della Casa Bianca

“Lo abbiamo già sentito prima… Niente di nuovo sotto il sole”, ha detto Breton.

“Forse ha problemi con la memoria; in realtà era una presidente donna, non di un paese, ma dell’Unione europea”, ha aggiunto, riferendosi alla presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen e a una conversazione che ha avuto con Trump nel 2020.

Il portavoce della Casa Bianca Andrew Bates, interrogato sui commenti di Trump, ha dichiarato: “Incoraggiare le invasioni dei nostri più stretti alleati da parte di regimi assassini è spaventoso e sconvolgente – e mette in pericolo la sicurezza nazionale americana, la stabilità globale e la nostra economia interna”.

Domenica due funzionari europei hanno criticato Donald Trump dopo i commenti dell’ex presidente degli Stati Uniti sul fatto di non proteggere gli alleati della NATO che non stanno pagando abbastanza da una potenziale invasione russa. Il commissario europeo per il mercato interno Thierry Breton è stato interrogato in un’intervista televisiva francese sulle dichiarazioni di sabato…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *