Il Cremlino conferma che a Tucker Carlson è stata concessa un’intervista con Vladimir Putin

Il presidente russo Vladimir Putin è stato intervistato dall’ex conduttore di Fox News Tucker Carlson, ha confermato mercoledì il Cremlino.

È la prima intervista di Putin a un personaggio dei media occidentali dopo l’invasione su vasta scala dell’Ucraina due anni fa.

Martedì Carlson aveva diffuso un video da Mosca in cui diceva che avrebbe intervistato Putin. Carlson ha affermato che i giornalisti occidentali avevano intervistato più volte il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy, ma non potevano essere “preoccupati” di intervistare il presidente russo.

L’intervista verrà pubblicata giovedì, secondo Justin Wells, capo della programmazione della rete di streaming di Carlson. Non si sa cosa sia stato detto nell’intervista.

Martedì il presidente russo Vladimir Putin è stato visto durante un incontro a Mosca.
Il presidente russo Vladimir Putin ha fortemente limitato i suoi contatti con i media internazionali da quando ha lanciato la guerra in Ucraina nel febbraio 2022. (Alexander Kazakov/AFP/Getty Images)

Putin ha fortemente limitato i suoi contatti con i media internazionali da quando ha lanciato la guerra in Ucraina nel febbraio 2022. Le autorità russe hanno represso i media, costringendo alcuni organi di stampa russi indipendenti a chiudere, bloccandone altri e ordinando a un certo numero di giornalisti stranieri di lasciare il Paese.

La Russia ha chiuso l’ufficio di Mosca della CBC/Radio-Canada nel maggio 2022.

Due giornalisti che lavorano per testate giornalistiche statunitensi – Evan Gershkovich del Wall Street Journal E Alsu Kurmasheva di Radio Free Europe/Radio Liberty – sono in prigione con l’accusa che respingono.

I giornalisti occidentali sono stati invitati alla conferenza stampa annuale di Putin a dicembre – la prima dall’inizio della guerra – ma solo a due è stata data la possibilità di porre una domanda.

Perché Tucker Carlson?

Il portavoce di Putin, Dmitry Peskov, ha detto ai giornalisti che Carlson è stato scelto per l’intervista perché “ha una posizione diversa” da quella degli altri media di lingua inglese.

Prima di lasciare la Fox, Carlson ha ripetutamente messo in dubbio la validità del sostegno americano all’Ucraina in seguito all’invasione russa, e si è chiesto perché agli americani venga detto di odiare così tanto Putin. I suoi commenti venivano spesso diffusi sui media statali russi.

Persone camminano sul bordo della Piazza Rossa fuori dal Cremlino durante una forte nevicata a Mosca il 7 febbraio 2024.
La gente cammina sul bordo della Piazza Rossa fuori dal Cremlino durante una forte nevicata mercoledì a Mosca. (Natalia Kolesnikova/AFP/Getty Images)

Nel suo video di questa settimana, Carlson ha denunciato i media americani “corrotti” per “sessioni servili di incoraggiamento” con Zelenskyj che, secondo lui, erano progettate per portare l’America in una guerra con l’Europa orientale e pagarne le conseguenze.

Peskov ha anche respinto il suggerimento di Carlson secondo cui nessun giornalista occidentale aveva presentato richieste per intervistare Putin.

Ha detto che il Cremlino ha ricevuto molte richieste da grandi canali televisivi e giornali occidentali che, ha affermato, “prendono una posizione unilaterale”. La posizione di Carlson, ha detto Peskov, “non è in alcun modo filo-russa, né filo-ucraina, ma piuttosto filo-americana”.

L’Associated Press è tra i mezzi di informazione che hanno richiesto un’intervista a Putin.

“Tucker pensa davvero che noi giornalisti non abbiamo provato a intervistare il presidente Putin ogni giorno dopo la sua invasione su vasta scala dell’Ucraina?” Christiane Amanpour della CNN detto su Xl’ex Twitter.

“È assurdo: continueremo a chiedere un’intervista, proprio come facciamo ormai da anni.”

Il redattore russo della BBC, Steve Rosenberg, ha pubblicato una nota su X detto la sua organizzazione aveva “presentato diverse richieste” al Cremlino per le interviste con Putin negli ultimi 18 mesi.

Intervista da pubblicare online

L’intervista con Putin, ha detto Carlson nel suo video, sarà distribuita gratuitamente sul suo sito web e su X. Carlson, che è stato licenziato da Fox News ad aprile, ha annunciato che avrebbe avviato il proprio servizio di streaming a dicembre.

La Fox non ha offerto alcuna spiegazione per aver licenziato Carlson, che all’epoca era la sua personalità di punta.

Come molte persone che lasciano la rete che è il mezzo di informazione più popolare dell’America conservatrice, ha lottato per rimanere sotto gli occhi del pubblico.

Carlson ha lavorato presso Fox News per più di un decennio e ha ospitato uno spettacolo in cui ha discusso le teorie del complotto sulla Russia e sull’insurrezione del 6 gennaio. Mercoledì i media statali russi hanno ampiamente coperto la visita di Carlson.

Vladimir Solovyev, uno dei conduttori televisivi più famosi della Russia, ha affermato che l’intervista “romperà il blocco e la narrativa che esiste” nei media occidentali che, a suo dire, si concentrano sulla “brutale e immotivata invasione dell’Ucraina da parte di Putin”.

Solovyev, il cui programma è spesso critico nei confronti dei media occidentali, ha detto che Carlson è “temuto” perché non si allinea con quella narrativa.

(tagToTranslate)Mosca

Il presidente russo Vladimir Putin è stato intervistato dall’ex conduttore di Fox News Tucker Carlson, ha confermato mercoledì il Cremlino. È la prima intervista di Putin a un personaggio dei media occidentali dopo l’invasione su vasta scala dell’Ucraina due anni fa. Martedì Carlson aveva diffuso un video da Mosca in cui diceva che avrebbe intervistato…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *