Il vecchio editoriale del rappresentante repubblicano torna a perseguitarlo in un momento imbarazzante dell’udienza

Il rappresentante Mark Green (R-Tenn.) è stato costretto a rimangiare le sue stesse (vecchie) parole lunedì.

Durante un’audizione alla Camera sui repubblicani offerta priva di fondamento per mettere sotto accusa il segretario alla Sicurezza nazionale Alejandro Mayorkas, il deputato Joe Neguse (D-Colo.) ha tirato fuori un editoriale intitolato “Gli americani sono le vittime dell’inchiesta sull’impeachment”.

Il sottotitolo era: “Molta legislazione bipartisan che gode di un ampio sostegno resta a raccogliere polvere mentre il Congresso si concentra sull’inchiesta sull’impeachment”.

Neguse ha chiesto al presidente del Comitato per la Sicurezza Nazionale Green se non era d’accordo con la premessa del titolo e del sottotitolo. “Sì”, ha risposto Green.

La risposta di Green è stata “interessante”, ha risposto Neguse, perché “queste sono le tue parole” in “un editoriale che hai scritto cinque anni fa durante il dibattito sull’impeachment dell’ex presidente Trump”.

“È affascinante per me che tu abbia cambiato tono”, ha aggiunto.

Green ha infatti scritto il pezzo Il Tennessee nel novembre 2019.

“Mentre ci concentriamo sull’impeachment, non riusciamo ad affrontare i problemi reali che il popolo americano deve affrontare. Gli americani sono quelli che ci perdono”, scrisse all’epoca.

Imparentato…

Il rappresentante Mark Green (R-Tenn.) è stato costretto a rimangiare le sue stesse (vecchie) parole lunedì. Durante un’audizione alla Camera sui repubblicani offerta priva di fondamento per mettere sotto accusa il segretario alla Sicurezza nazionale Alejandro Mayorkas, il deputato Joe Neguse (D-Colo.) ha tirato fuori un editoriale intitolato “Gli americani sono le vittime dell’inchiesta sull’impeachment”.…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *