Imran Khan, moglie del Pakistan, ora viene condannata a 7 anni di carcere per violazione della legge sul matrimonio | Notizie di Imran Khan

Il verdetto arriva a meno di una settimana dalle elezioni nazionali e segue un altro caso in cui la coppia è stata condannata a 14 anni.

Islamabad, Pakistan – Un tribunale pakistano ha incarcerato per sette anni l’ex primo ministro Imran Khan e sua moglie Bushra Bibi, ritenendo che il loro matrimonio, avvenuto nel 2018, violasse la legge islamica.

Il tribunale civile, istituito all’interno del carcere di Adiala nella città di Rawalpindi dove è detenuto Khan, ha emesso la sentenza sabato alla presenza della coppia. Inoltre è stata loro comminata una multa di un milione di rupie (3.560 dollari).

Il caso contro la coppia è stato intentato l’anno scorso dall’ex marito di Bibi, Khawar Maneka, il quale ha affermato che la moglie divorziata non aveva rispettato la necessaria pausa di tre mesi richiesta dalla legge islamica prima di risposarsi con Khan.

Maneka afferma di aver divorziato dalla moglie nel novembre 2017. Khan ha annunciato il suo terzo matrimonio con Bibi nel febbraio 2018, mesi prima di diventare primo ministro.

Si tratta della terza condanna di Khan questa settimana – e della seconda per sua moglie – prima delle elezioni generali di giovedì.

Martedì, Khan, insieme al suo stretto collaboratore Shah Mehmood Qureshi, è stato condannato a 10 anni di carcere per aver divulgato un cavo confidenziale – chiamato cypher – inviato da un ex ambasciatore pakistano negli Stati Uniti.

Khan ha affermato che il documento conteneva prove che l’esercito pakistano, in collusione con i suoi oppositori politici e funzionari statunitensi, aveva cospirato per farlo rimuovere dal potere nell’aprile 2022. Washington e l’esercito pakistano hanno negato l’accusa.

Il giorno dopo, Khan e Bibi furono condannati a 14 anni di reclusione e multato di 1,5 miliardi di rupie (5,3 milioni di dollari) in un caso relativo al vendita illegale di regali hanno ricevuto quando Khan era il primo ministro.

Bibi è stato messo agli arresti nella residenza di Khan a Islamabad.

Syed Zulfiqar Bukhari, un funzionario appartenente al partito Pakistan Tehreek-e-Insaf (PTI) di Khan, ha detto ad Al Jazeera che la fretta con cui sono state emesse le sentenze contro Khan costituisce una “parola della legge”.

“Il modo in cui vengono condotti questi processi lascia un enorme punto interrogativo sulle elezioni dell’8 febbraio. Questo è un banco di prova per l’alta magistratura pakistana”, ha detto, definendo il caso del matrimonio “falso” e interrogando la magistratura per averlo preso in considerazione.

“In un certo senso, è una vittoria per Imran Khan. Ciò dimostra che anche ogni altra accusa contro di lui è falsa, quindi gli vengono inflitti casi e sentenze così ridicoli. Ciò dimostra anche che, mentre altri paesi si stanno concentrando sul progresso economico, questo è il livello al quale stiamo operando qui”, ha aggiunto.

Il presidente del PTI Gohar Ali Khan ha affermato che il processo sulla legge sul matrimonio è stato “vergognoso” e che il verdetto era “aspettato”. Ha detto che il partito farà appello contro la sentenza in un tribunale superiore.

La serie di condanne contro Khan è avvenuta getta una lunga ombra sulle elezioni dell’8 febbraio, alle quali a Khan è vietato partecipare. La votazione si svolge inoltre nel contesto di una dura repressione nei confronti del PTI, al quale è stato impedito di utilizzarlo simbolo delle elezionicostringendo i suoi candidati a candidarsi come indipendenti.

Tuttavia, la maggior parte dei sondaggi continua a indicare Khan come il leader più popolare del paese.

Il verdetto arriva a meno di una settimana dalle elezioni nazionali e segue un altro caso in cui la coppia è stata condannata a 14 anni. Islamabad, Pakistan – Un tribunale pakistano ha incarcerato per sette anni l’ex primo ministro Imran Khan e sua moglie Bushra Bibi, ritenendo che il loro matrimonio, avvenuto nel 2018,…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *