La modella indiana Poonam Pandey finge la morte per cancro alla cervice, scatenando una lite | Notizie sui social media

Pandey annuncia la morte a causa della malattia su Instagram, invitando a una raffica di resoconti e necrologi. Il giorno dopo, dice che era una bufala.

Una modella indiana ha scatenato una reazione online dopo aver rivelato di aver simulato la sua morte in un post su Instagram come parte di una campagna di sensibilizzazione sul cancro cervicale.

Poonam Pandey “ha combattuto coraggiosamente la malattia” ed è morta, secondo una dichiarazione pubblicata venerdì sui suoi social media, ma il falso annuncio è stato presto accolto con critiche online che includevano accuse che si trattasse di una “acrobazia ingannevole”.

Una raffica di necrologi da parte dei media ha seguito l’annuncio originale e anche la sua pagina Wikipedia è stata aggiornata per riflettere la sua morte apparente, mentre le star di Bollywood hanno pubblicato dolorosi tributi.

Ma altri avevano espresso scetticismo dopo aver notato che il filmato di Pandey a bordo di una barca a Goa, apparentemente in buona salute, era stato pubblicato sul suo account quattro giorni prima dell’annuncio.

Sabato, in un altro video pubblicato su Instagram, la 32enne ha ammesso davanti ai suoi 1,3 milioni di follower che la sua morte era stata una bufala.

“Sì, ho simulato la mia morte, estrema, lo so. Ma all’improvviso tutti parliamo di cancro cervicale, non è vero?” Pandey ha detto. “Sono orgoglioso di ciò che la mia notizia della morte è stata in grado di ottenere.”

Tuttavia, molti hanno criticato Pandey per quello che un commentatore ha descritto come il suo “comportamento di ricerca di attenzione”.

Un altro ha scritto: “Impegnarsi in un’acrobazia ingannevole, come fingere la propria morte, con il pretesto di ‘aumentare la consapevolezza’… non solo non è etico ma anche manipolativo.

“Onestamente ti vergogni per questa bravata. La prossima volta nessuno prenderà sul serio la tua vera morte!” loro hanno detto.

Pandey ha iniziato la sua carriera di modella nel 2010 e si è guadagnata la reputazione di acrobazie stravaganti e comportamenti osé.

Si è impegnata a spogliarsi per la squadra indiana di cricket se avessero vinto la Coppa del mondo di cricket 2011 in casa, pubblicando in seguito un video online in cui si spogliava al Wankhede Stadium dove si è svolta la finale del torneo.

Pandey ha raccolto la sua fama in diversi crediti di recitazione a Bollywood, incluso il thriller erotico del 2013 Nasha, in cui interpretava un’insegnante che inizia una relazione sessuale con due studenti delle scuole superiori.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’India rappresenta quasi un quarto dei casi di cancro cervicale nel mondo, con più di 200 donne che perdono la vita ogni giorno a causa della malattia.

Gli attivisti sanitari hanno esortato il governo a lanciare una campagna nazionale di vaccinazione contro l’HPV per le ragazze, che in altri paesi ha ridotto drasticamente l’incidenza del cancro cervicale.

Nel suo post su Instagram di sabato, Pandey ha condiviso una breve clip che mostra un discorso del ministro delle Finanze Nirmala Sitharaman sul sostegno del governo alla vaccinazione contro il cancro cervicale nel bilancio 2024.

Pandey annuncia la morte a causa della malattia su Instagram, invitando a una raffica di resoconti e necrologi. Il giorno dopo, dice che era una bufala. Una modella indiana ha scatenato una reazione online dopo aver rivelato di aver simulato la sua morte in un post su Instagram come parte di una campagna di sensibilizzazione…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *