La spedizione mira a raggiungere entrambi i poli, avendo “imparato molto” dalle disavventure passate

La Transglobal Car Expedition è tornata nella TNM – con l’intenzione di fare il giro dell’intero globo con un veicolo adesso – circa due anni dopo aver fatto notizia per aver violato le regole dello spazio aereo e affondato un camion.

Andrew Comrie-Picard, un membro del team internazionale che viene da Edmonton, ha affermato di aver “imparato molto” da quel viaggio pre-spedizione nel 2022.

“Il ghiaccio può cambiare molto velocemente. E abbiamo anche imparato che le relazioni delle comunità indigene qui sono di fondamentale importanza”, ha detto. “Abbiamo imparato che dobbiamo fare affidamento e condividere la conoscenza locale per farcela”.

La spedizione, che comprende membri provenienti da Canada, Stati Uniti, Russia, Ucraina, Germania e Islanda, afferma di sì Sii il primo viaggiare intorno al pianeta, raggiungendo entrambi i poli, con veicoli a ruote. Un equipaggio di otto persone ha lasciato New York City per la TNM il 10 gennaio e ora prevede di dirigersi da Yellowknife a Resolute Bay, Nunavut, quindi al Polo Nord. Da lì, la spedizione proseguirà attraverso la Groenlandia, l’Europa, l’Africa, l’Antartide e risalirà attraverso l’America meridionale e centrale fino agli Stati Uniti.

Una mappa del percorso.
Una mappa del percorso che seguirà la spedizione, con partenza e arrivo a New York City. Da Yellowknife, la squadra prevede di dirigersi verso Cambridge Bay e Resolute, quindi verso il Polo Nord. Quindi proseguiranno attraverso la Groenlandia, l’Europa, l’Africa, l’Antartide e risaliranno attraverso l’America centrale e meridionale fino agli Stati Uniti. (Spedizione automobilistica transglobale/Grafica CBC News)

Si prevede che il viaggio durerà 17 mesi e verrà effettuato con una flotta di 12 veicoli.

Da Yellowknife a Cambridge Bay, Nunavut, il team guiderà tre camion Ford Super Duty modificati per avere sei pneumatici da 44 pollici. Da lì passeranno a quattro veicoli anfibi Yemelya che possono viaggiare su tratti di mare aperto per raggiungere il Polo Nord e la Groenlandia.

Quei veicoli sono già allestiti a Cambridge Bay.

Qual e il punto?

Comrie-Picard ha affermato che la spedizione sta raccogliendo dati per progetti di ricerca lungo il percorso, comprese informazioni sullo spessore del ghiaccio, sui raggi cosmici, sull’inquinamento luminoso e sui loro corpi che attraversano condizioni estreme.

Un paio di camion rossi e bianchi, uno attrezzato con portapacchi e attrezzature esterne, l'altro con una cabina sul retro dove gli uomini possono dormire.  Sono in un parcheggio innevato.
Due dei 3 camion Ford Super Duty modificati che porteranno 8 membri della spedizione a Cambridge Bay. (Liny Lamberink/CBC)

Pat Maher, professore alla Nipissing University in Ontario che studia il turismo artico, ha detto a CBC News che la spedizione sembra allinearsi con la scienza nel tentativo di rendersi rilevante – ed è critico nei confronti dello scopo generale del viaggio.

“Non ci vedo alcun valore intrinsecamente”, ha detto.

“Penso che ci sia una motivazione o una spinta qui, in gran parte basata sull’essere il primo”, ha detto. “Al giorno d’oggi, in un momento di emergenza climatica… mi viene da chiedermi quale sia la necessità?”

Maher ha affermato che le spedizioni nell’Artico, come quella di Transglobal Car, possono avere un impatto positivo a lungo termine sulle comunità locali investendo in borse di studio o sponsorizzazioni.

In assenza di ciò, ha detto, le comunità possono almeno beneficiare dell’occupazione locale a breve termine e del denaro speso in cose come carburante e generi alimentari.

Maher ha detto che è importante essere critici nei confronti del turismo. Credere che tutte le spedizioni artiche siano “intrinsecamente buone” potrebbe significare che i potenziali impatti sulle comunità locali vengono trascurati, ha affermato.

L’uomo della Baia di Cambridge si unisce di nuovo al viaggio

Un uomo in un selfie con gli occhiali da sole in cima alla testa.
Brandon Langan era sul camion della spedizione che ha sfondato il ghiaccio a nord-ovest di Taloyoak, Nunavut, nel marzo 2022. Non è rimasto ferito e viaggerà di nuovo con la squadra da Cambridge Bay a Resolute Bay. (Inserito da Brandon Langan)

Comrie-Picard ha detto che la spedizione sta impiegando un uomo locale di Cambridge Bay per il viaggio da quella comunità a Resolute Bay. Brandon Langan, che ha già lavorato con la spedizione, ha detto che il suo ruolo principale sarà quello di osservare gli orsi polari e aiutare a navigare nel ghiaccio marino. Sulla base delle immagini satellitari, ha detto, il ghiaccio appare piuttosto ruvido.

“Sarà sicuramente emozionante”, ha detto.

Langan ha detto che i membri della spedizione sono “esperti” nella navigazione nel ghiaccio e porteranno con sé un radar per lo spessore del ghiaccio, le cui informazioni verranno caricate sul cloud e saranno accessibili ai cacciatori per la prossima stagione di caccia all’orso polare. Egli ha detto.

Non è preoccupato che il viaggio sarà ricco di eventi come il giro di prova di due anni fa.

Quando la Transglobal Car Expedition volò a Yellowknife per testare parte della tappa settentrionale del suo viaggio all’inizio del 2022, Transport Canada multe comminate contro un passeggero russo che ha noleggiato l’aereo ed entrambi i piloti, nonché l’operatore del volo con sede in Svizzera.

Quindi, dopo aver raggiunto con successo Resolute Bay, uno dei Le Ford F150 modificate affondarono tra le isole della Tasmania a nord-ovest di Taloyoak, Nunavut, nel viaggio di ritorno. Langan era nel camion quando ha rotto il ghiaccio e ha contribuito a farlo aiutare a recuperarlo più tardi quell’anno.

Un grande camion blu coperto di fango.
Nell’estate del 2022, la Transglobal Car Expedition ha portato a termine una missione di recupero del camion che era stato perso tra i ghiacci tra le isole della Tasmania, fuori Taloyoak, pochi mesi prima. (Spedizione automobilistica transglobale)

Tuttavia, ha dovuto pensare solo per 30 secondi alla proposta della squadra di lavorare di nuovo insieme.

“Non dico mai di no all’avventura”, ha riso.

Rapporto comunitario

Langan ha detto che nella sua comunità c’è entusiasmo per la spedizione, in particolare tra i bambini.

“Amano vedere questi grandi veicoli”, ha detto. “C’è un senso di eccitazione.”

Comrie-Picard ha anche affermato che il rapporto con le comunità locali è migliorato da quando è stato recuperato il camion smarrito circa un anno e mezzo fa. Ha detto di aver incontrato Jimmy Oleekatalik, il manager del Comitato dei cacciatori e dei cacciatori di trappole di Spence Bay a Taloyoak, mentre si trovava a Yellowknife.

Oleekatalik era stato critico dopo che la spedizione aveva perso il camion in un terreno di caccia privilegiato, e si era sentito sollevato quando il camion affondato era stato recuperato. Comrie-Picard ha detto che la loro recente interazione è stata amichevole e gioviale.

CBC News ha tentato di raggiungere Oleekatalik ma senza successo.

(tagToTranslate)Cambridge

La Transglobal Car Expedition è tornata nella TNM – con l’intenzione di fare il giro dell’intero globo con un veicolo adesso – circa due anni dopo aver fatto notizia per aver violato le regole dello spazio aereo e affondato un camion. Andrew Comrie-Picard, un membro del team internazionale che viene da Edmonton, ha affermato di…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *