La tribù del South Dakota vieta al governatore di riservare le osservazioni sul confine tra Stati Uniti e Messico

Una tribù del Sud Dakota ha bandito il governatore repubblicano. Kristi Noem dalla riserva di Pine Ridge dopo lei parla questa settimana di voler inviare filo spinato e personale di sicurezza in Texas per contribuire a scoraggiare l’immigrazione al confine tra Stati Uniti e Messico e ha anche affermato che i cartelli si stanno infiltrando nelle riserve dello stato.

“A causa della sicurezza degli Oyate, con effetto immediato, sei bandito dalle terre d’origine della tribù Oglala Sioux!” Lo ha detto il presidente della tribù Frank Star Comes Out in una dichiarazione di venerdì indirizzata a Noem. “Oyate” è una parola per persone o nazioni.

Star Comes Out ha accusato Noem di aver tentato di sfruttare la questione dei confini per aiutare a ottenere l’ex Stati Uniti Il presidente Donald Trump rieletto e aumentare le sue possibilità di diventare il suo compagno di corsa.

Molti di coloro che arrivano al confine tra Stati Uniti e Messico sono indigeni provenienti da luoghi come El Salvador, Guatemala e Messico che arrivano “in cerca di lavoro e di una vita migliore”, ha aggiunto il leader tribale.

“Non hanno bisogno di essere messi in gabbia, separati dai loro figli come durante l’amministrazione Trump, o di essere fatti a pezzi con il filo spinato fornito, tra tutti i posti, dal South Dakota”, ha detto.

Star Comes Out ha anche affrontato le osservazioni di Noem nel discorso ai legislatori di mercoledì in cui ha affermato che una banda che si autodefinisce Ghost Dancers sta uccidendo persone nella riserva di Pine Ridge ed è affiliata a cartelli di frontiera che utilizzano le riserve del South Dakota per diffondere droga in tutto il territorio. Midwest.

Star Comes Out ha detto di essersi profondamente offeso per il suo riferimento, dicendo che la Ghost Dance è una delle “cerimonie più sacre” degli Oglala Sioux, “è stata usata con palese mancanza di rispetto ed è un insulto per la nostra Oyate”.

Ha aggiunto che la tribù è una nazione sovrana e non appartiene allo stato del South Dakota.

Noem ha risposto sabato in una dichiarazione, dicendo: “È un peccato che il presidente (Star) Comes Out abbia scelto di portare la politica in una discussione sugli effetti del fallimento del nostro governo federale nell’applicare le leggi federali al confine meridionale e sulle terre tribali. Il mio obiettivo continua a essere quello di lavorare insieme per risolvere questi problemi”.

“Come ho detto ai legislatori bipartisan dei nativi americani all’inizio di questa settimana, ‘non sono io quello con il braccio rigido, qui. Non puoi costruire relazioni se non trascorri del tempo insieme’”, ha aggiunto. “Sono pronto a lavorare con qualsiasi tribù di nativi americani del nostro stato per costruire un simile rapporto.”

A novembre esce Star dichiarato lo stato di emergenza nella riserva di Pine Ridge a causa dell’aumento della criminalità. Un giudice ha deciso l’anno scorso che il governo federale ha il dovere di sostenere le forze dell’ordine nella riserva, ma ha rifiutato di pronunciarsi sul livello di finanziamento richiesto dalla tribù.

Noem ha schierato tre volte le truppe della Guardia Nazionale al confine con il Messico, così come hanno fatto altri governatori repubblicani.

Nel 2021 ha attirato critiche per accettando una donazione di 1 milione di dollari da un donatore repubblicano per contribuire a coprire il costo di a distribuzione di due mesi di 48 soldati lì.

___

Trisha Ahmed è un membro del corpo dell’Associated Press/Report for America Statehouse News Initiative. Rapporto per l’America è un programma di servizio nazionale senza scopo di lucro che colloca i giornalisti nelle redazioni locali per riferire su questioni poco coperte. Seguitela su X, precedentemente Twitter: @TrishaAhmed15

(tagToTranslate)Kristi Noem

Una tribù del Sud Dakota ha bandito il governatore repubblicano. Kristi Noem dalla riserva di Pine Ridge dopo lei parla questa settimana di voler inviare filo spinato e personale di sicurezza in Texas per contribuire a scoraggiare l’immigrazione al confine tra Stati Uniti e Messico e ha anche affermato che i cartelli si stanno infiltrando…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *