La visita programmata di re Carlo in Canada è stata ritardata dopo la diagnosi di cancro

I piani per il primo tour in Canada di Re Carlo III come capo di stato sono sospesi a seguito della diagnosi di cancro, ha appreso CBC News.

Sebbene la visita non sia mai stata confermata ufficialmente da Buckingham Palace, fonti del governo canadese hanno detto a CBC News che il re Carlo III e la regina Camilla sarebbero stati in visita nel maggio 2024. UNNe hanno parlato anche i media britannici.

All’inizio di questo mese, Buckingham Palace ha detto che il personale medico ha scoperto una forma di cancro quando il re, 75 anni, è stato sottoposto a una procedura ospedaliera per un ingrossamento benigno della prostata, e ha detto che aveva iniziato un programma di trattamenti regolari.

Nella dichiarazione, il Palazzo non ha specificato il tipo di cancro rilevato o il trattamento che il Re sta ricevendo. Il re “rimane totalmente positivo riguardo al suo trattamento e non vede l’ora di tornare al pieno servizio pubblico il prima possibile”.

In risposta ad una richiesta di accesso alle informazioni da parte di CBC News, un funzionario canadese ha scritto che “in seguito all’annuncio di una diagnosi di cancro per Sua Maestà il Re, non sono più previsti tour in Canada per il 2024, né sono previsti tour con altri paesi”. membri della Famiglia Reale.”

Fonti non autorizzate a parlare pubblicamente hanno detto a CBC News che la pianificazione della visita reale è stata rinviata.

Buckingham Palace non ha risposto a una richiesta di commento.

Poiché nessun tour è stato annunciato pubblicamente, la famiglia reale non dovrà cancellare nulla pubblicamente, ha affermato la commentatrice e autrice reale Victoria Murphy.

“Non c’è dubbio che ci fossero cose nelle discussioni sulla pianificazione dietro le quinte che ora sono state messe in pausa a causa di questa diagnosi”, ha detto lunedì in un’intervista a CBC News.

Il re, incoronato lo scorso maggio, non ha viaggiato in molti paesi del Commonwealth dopo la sua incoronazione.

Come re, ha viaggiato in Germania, Romania, Francia, Kenya e, più recentemente, negli Emirati Arabi Uniti per la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2023.

“Mi sarei aspettato che quest’anno il re avrebbe fatto, in circostanze normali, un bel po’ di viaggi all’estero”, ha detto Murphy. “Tutto è cambiato ora a causa di questa diagnosi.”

Il suo ultimo viaggio in Canada è stato nel maggio 2022, quando ha visitato Terranova, Ottawa e i Territori del Nordovest. Durante quella visita, l’allora capo nazionale dell’Assemblea delle Prime Nazioni, RoseAnne Archibald, invitò la Regina a scusarsi per il “continuo mancato rispetto degli accordi del trattato” da parte della Corona con i popoli indigeni.

Archibald ha detto ai giornalisti che Charles ha ascoltato la richiesta ed era “molto empatico.”

Il Canada diviso sulla rottura dei legami con la Corona

Un sondaggio condotto poco prima dell’incoronazione del re ha mostrato che i canadesi sono divisi sulla questione se il paese debba rimanere legato alla Corona.

Da un sondaggio Leger condotto su 1.544 canadesi è emerso che il 56% degli intervistati concorda sul fatto che il paese dovrebbe “riconsiderare i propri legami” con la monarchia ora che c’è un nuovo sovrano.

È inoltre emerso che il 67% degli intervistati si sente “indifferente” al nuovo ruolo di Charles. Solo il 12% ha detto che è una “buona notizia”.

Circa l’80% degli intervistati ha affermato di non essere “personalmente legato” alla monarchia.

Qualsiasi modifica ai legami del Canada con la monarchia richiederebbe una decisione unanime delle province, della Camera dei Comuni e del Senato – e il primo ministro Justin Trudeau ha detto non c’è voglia di un dibattito sull’abolizione della monarchia.

I piani per il primo tour in Canada di Re Carlo III come capo di stato sono sospesi a seguito della diagnosi di cancro, ha appreso CBC News. Sebbene la visita non sia mai stata confermata ufficialmente da Buckingham Palace, fonti del governo canadese hanno detto a CBC News che il re Carlo III e…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *