L’esercito israeliano sostiene che Hamas abbia utilizzato i tunnel sotto l’ufficio principale dell’agenzia delle Nazioni Unite a Gaza City

L’esercito israeliano afferma di aver scoperto dei tunnel sotto la sede principale dell’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi a Gaza City, sostenendo che i militanti di Hamas usavano lo spazio come locale di fornitura elettrica.

L’inaugurazione dei tunnel ha segnato l’ultimo capitolo della campagna israeliana contro l’agenzia sotto attacco, che accusa di collaborare con Hamas.

L’UNRWA afferma di non essere a conoscenza delle strutture sotterranee, ma i risultati meritano una “indagine indipendente”, che l’agenzia non è in grado di svolgere a causa della guerra in corso.

Le recenti accuse israeliane secondo cui una dozzina di membri dello staff avrebbero partecipato all’attacco di Hamas contro Israele il 7 ottobre hanno fatto precipitare l’agenzia in una crisi finanziaria, spingendo un’indagine formale e alcuni stati donatori a sospendere i loro finanziamenti. L’agenzia afferma che Israele ha anche congelato il suo conto bancario, posto l’embargo sulle spedizioni di aiuti e cancellato i suoi benefici fiscali.

L’esercito ha invitato i giornalisti a visionare il tunnel giovedì.

Non ha dimostrato in modo definitivo che i militanti di Hamas operassero nei tunnel sotto la struttura dell’UNRWA, ma ha dimostrato che almeno una parte del tunnel correva sotto il cortile della struttura. I militari hanno affermato che il quartier generale forniva elettricità ai tunnel.

I militari hanno scavato per individuare il tunnel

Il quartier generale, all’estremità occidentale di Gaza City, è ora completamente decimato. Per localizzare il tunnel, le forze hanno ripetuto una tattica israeliana usata altrove nella Striscia, ribaltando cumuli di terra rossa per produrre un buco simile a un cratere che lasciava il posto a un piccolo ingresso del tunnel. Il pozzo portato alla luce conduceva a un passaggio sotterraneo che, secondo le stime di un giornalista dell’Associated Press, si estendeva per almeno mezzo chilometro, con almeno 10 porte.

Un soldato israeliano entra in un edificio all'interno del quartier generale dell'UNRWA a Gaza City.
Un soldato israeliano viene visto entrare in un edificio all’interno del complesso dell’UNRWA a Gaza City. La fotografia è stata scattata sotto la supervisione dell’esercito israeliano. (Ariel Schalit/Associated Press)

Ad un certo punto, i giornalisti sono riusciti a guardare verso l’alto dal tunnel, attraverso un buco, e a stabilire un contatto visivo con i soldati in piedi in un cortile all’interno della struttura dell’UNRWA.

All’interno di uno degli edifici dell’UNRWA, i giornalisti hanno visto una stanza piena di computer con cavi che si estendevano fino al terreno. I soldati hanno poi mostrato loro una stanza nel tunnel sotterraneo dove hanno affermato che i cavi erano collegati.

Quella stanza sotterranea aveva una parete di armadi elettrici con pulsanti multicolori ed era fiancheggiata da dozzine di cavi. I militari hanno affermato che la stanza fungeva da hub per alimentare l’infrastruttura del tunnel nella zona.

“Venti metri sopra di noi c’è il quartier generale dell’UNRWA”, ha detto un tenente colonnello di nome Ido, il cui cognome è stato cancellato dai militari. “Questa è la stanza dell’elettricità, puoi vedere tutto qui intorno. Le batterie, l’elettricità sui muri, tutto viene condotto da qui, tutta l’energia per i tunnel che hai attraversato viene alimentata da qui.”

Il giornalista dell’Associated Press ha potuto vedere il tunnel che si estendeva oltre l’area sottostante la struttura.

Israele cerca la distruzione dei tunnel

Hamas ha riconosciuto di aver costruito centinaia di chilometri di tunnel attraverso Gaza. Uno degli obiettivi principali dell’offensiva israeliana è stato quello di distruggere quella rete, che sarebbe utilizzata da Hamas per spostare combattenti, armi e rifornimenti in tutto il territorio. Accusa Hamas di usare i civili come scudi umani e ha scoperto molti tunnel che corrono vicino a moschee, scuole e strutture delle Nazioni Unite.

Carri armati israeliani parcheggiati nelle vicinanze del complesso dell'UNRWA a Gaza City.
Giovedì sono stati visti carri armati israeliani parcheggiati vicino al complesso dell’UNRWA a Gaza City. L’immagine sopra è stata scattata sotto la supervisione dell’esercito israeliano. (Ariel Schalit/Associated Press)

La direttrice delle comunicazioni dell’UNRWA, Juliette Touma, ha affermato che l’agenzia non era a conoscenza di ciò che si nascondeva sotto, affermando di aver visitato la struttura più volte e di non aver riconosciuto la cabina elettrica. In una dichiarazione, Touma ha scritto che l’UNRWA aveva condotto un’ispezione trimestrale regolare della struttura a settembre.

“L’UNRWA è un’organizzazione umanitaria e di sviluppo umano che non ha le competenze militari e di sicurezza né la capacità di effettuare ispezioni militari di ciò che si trova o potrebbe trovarsi sotto i suoi locali”, si legge nella dichiarazione.

Sempre nel tunnel, i giornalisti hanno visto un piccolo bagno con wc e rubinetto, una stanza con scaffali e una stanza con due piccoli veicoli al suo interno che, secondo i soldati, i militanti usavano per attraversare la rete di tunnel.

I militari hanno detto sabato sera che il tunnel iniziava in una scuola dell’UNRWA, era lungo 700 metri e profondo 18 metri. L’esercito ha detto che le forze hanno scoperto fucili, munizioni, granate ed esplosivi nella struttura, sostenendo che fosse stata utilizzata dai militanti di Hamas. Touma ha detto che l’agenzia non ha più visitato il quartier generale da quando il personale è stato evacuato il 12 ottobre, e non è a conoscenza di come la struttura possa essere stata utilizzata.

Israele ha trovato alloggi primitivi simili nei tunnel attraverso Gaza nel corso della sua campagna durata quattro mesi. L’offensiva è stata lanciata dopo che i militanti di Hamas hanno attaccato Israele il 7 ottobre, uccidendo circa 1.200 persone e trascinando 250 ostaggi a Gaza. Da allora, gli aerei da guerra e le truppe di terra israeliane hanno colpito obiettivi in ​​tutta l’enclave, scatenando una catastrofe umanitaria e provocando danni diffusi. Funzionari sanitari di Gaza affermano che sono morti più di 28.000 palestinesi.

Lasciando la struttura, era quasi impossibile identificare una finestra rimasta completamente intatta. Fori di proiettile butteravano le pareti. Le schegge erano ovunque e i veicoli accartocciati delle Nazioni Unite erano appollaiati precariamente sopra i detriti degli edifici. I cani vagavano per la zona.

“L’esercito israeliano sta occupando il nostro più grande quartier generale dell’UNRWA”, ha detto Touma in risposta alle accuse israeliane. “Questo è ciò che è scandaloso.”

L’esercito israeliano afferma di aver scoperto dei tunnel sotto la sede principale dell’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi a Gaza City, sostenendo che i militanti di Hamas usavano lo spazio come locale di fornitura elettrica. L’inaugurazione dei tunnel ha segnato l’ultimo capitolo della campagna israeliana contro l’agenzia sotto attacco, che accusa di collaborare…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *