L’Iran ha battuto il Giappone 2-1 e si è aggiudicato un posto nella semifinale dell’AFC Asian Cup 2023 | Notizie sulla Coppa d’Asia AFC

Stadio Education City, Qatar – L’Iran, sostenuto da migliaia di vociferanti sostenitori, ha eliminato il favorito Giappone e si è guadagnato un posto nelle semifinali della AFC Asian Cup 2023 con la famosa vittoria per 2-1.

In una partita annunciata come la finale anticipata del torneo – data la storia di entrambe le squadre nella competizione, il loro ranking FIFA e rose forti – l’Iran ha ribaltato la situazione sui quattro volte campioni in un fresco sabato pomeriggio all’Education City Stadium in Qatar.

In un torneo ormai noto per le sue drammaticità negli ultimi tempi, il capitano iraniano Alireza Jahanbakhsh ha realizzato uno dei gol più famosi nella storia della Coppa d’Asia del suo paese con un rigore col cuore in bocca nei minuti di recupero che ha regalato al Team Melli un posto in classifica. Mercoledì la seconda semifinale.

I primi minuti della partita hanno visto il Giappone fare diversi scatti verso la porta dell’Iran ma non è riuscito a trasformare le proprie possibilità, con grande gioia del grande contingente iraniano posizionato dietro di esso.

Hidemasa Morita ha cambiato la situazione con il suo gol al 28′ e i gruppetti di tifosi giapponesi sparsi per lo stadio hanno finalmente fatto sentire la loro presenza. Tuttavia, ciò non ha scoraggiato i sostenitori del Team Melli, che hanno ripreso i loro applausi e cori sincronizzati di qualche livello in più.

Tifosi a Iran-Giappone – quarti di finale della Coppa d'Asia AFC
I tifosi giapponesi festeggiano il gol della loro squadra (Showkat Shafi/ Al Jazeera)

La squadra, una delle squadre più anziane del torneo, si è tirata su i calzini dopo l’intervallo e ha iniziato una gara avanti e indietro con i Samurai Blue mentre cercavano il pareggio.

Forse volevano impressionare il loro allenatore, Amir Ghalenoei, che aveva criticato la squadra per aver sprecato diverse occasioni di segnare contro la Siria nella partita degli ottavi di finale di giovedì.

“Non sono molto contento della prestazione di alcuni giocatori, ma sono molto contento della disciplina che abbiamo dimostrato”, aveva detto Ghalenoei.

Il primo gol dell’Iran è finalmente arrivato al 10′ del secondo tempo quando Mohammed Mohebi ha infilato il passaggio filtrante di Sardar Azmoun nella porta giapponese mandando in delirio i tifosi. Il loro incrollabile sostegno aveva finalmente dato i suoi frutti.

Tifosi a Iran-Giappone – quarti di finale della Coppa d'Asia AFC
I tifosi iraniani festeggiano il gol del pareggio (Showkat Shafi/ Al Jazeera)

Più di due terzi degli spettatori erano vestiti con i colori dell’Iran o portavano bandiere iraniane. Alcuni, come Wafai Salar, avevano viaggiato da tutto il Golfo Persico per sostenere la loro squadra.

È arrivato a Doha 10 giorni fa dalla provincia occidentale del Lorestan per sostenere la sua squadra nelle ultime fasi del torneo.

“Non dobbiamo dubitare della nostra squadra”, ha detto Salar ad Al Jazeera prima della partita.

La convinzione è stata ribadita dal super tifoso 72enne Mohamed Mirza, che ha detto che la squadra non ha sentito l’assenza del loro attaccante Mehdi Taremi, mancato a causa dei suoi due cartellini gialli nella partita contro la Siria.

“Abbiamo 24 Taremi in rosa”, ha gridato dopo la partita.

“Vivo in Qatar da decenni e ho visto tre Coppe d’Asia qui, quindi ora la squadra mi deve un trofeo”, ha detto Mirza prima di riprendere i suoi cori per l’Iran.

In effetti, la squadra di Ghalenoei ha dimostrato di essere all’altezza della sfida contro il favorito Giappone, difendendo la propria porta e facendola seguire da incursioni nella metà campo giapponese. Uno di questi, verso la fine del tempo di recupero, ha portato l’Iran a vincere un rigore.

Il dramma finale è stato troppo per alcuni tifosi, che hanno voltato le spalle al campo prima che il rigore fosse calciato da Jahanbakhsh. Una volta depositata la palla nell’angolo in alto a sinistra, sugli spalti e in campo si scatenò il finimondo. I sostituti dell’Iran sono scesi in campo per festeggiare e i loro tifosi sono saltati in piedi.

Alireza Jahan Bakhsh dell'Iran festeggia dopo aver vinto la partita
Alireza Jahanbakhsh dell’Iran festeggia dopo aver vinto la partita (Aijaz Rahi/AP)

Tre minuti dopo, il fischio finale dell’arbitro ha confermato l’espulsione del Giappone. I tifosi giapponesi seduti dietro la porta si tenevano la testa tra le mani e versavano lacrime di agonia e incredulità.

Dall’altra parte del corridoio, anche Ario, un fan iraniano di nove anni, piangeva. Il drammatico rigore dell’ultimo minuto era troppo da sopportare per il giovane tifoso.

“Ero così nervoso prima che venisse eseguito il rigore, che mi sono sbucciato le dita”, ha detto ad Al Jazeera mentre le lacrime gli cadevano lungo la guancia.

Ario, cittadino iraniano canadese, non è mai stato nel paese natale dei suoi genitori ma un giorno vorrebbe giocare nel Team Melli.

“Sono così emozionato ogni volta che li vedo giocare, quindi voglio essere come loro un giorno”, ha detto.

Ario, tifoso della squadra di calcio iraniana, all'Education City Stadium (Hafsa Adil/Al Jazeera)
Ario, tifoso della squadra di calcio iraniana, all’Education City Stadium (Hafsa Adil/Al Jazeera)

Gli uomini di Ghalenoei daranno ad Ario e ai milioni di tifosi iraniani di tutto il mondo un’altra possibilità di cavalcare l’onda delle emozioni quando affronteranno la vincente dei quarti di finale tra Qatar e Uzbekistan tra quattro giorni.

Per i veterani come Mirza, potrebbe anche essere un caso di terza volta fortunato se i tre volte campioni si aggiudicassero il trofeo il 10 febbraio.

INTERATTIVO - Vincitori passati della Coppa d'Asia AFC-1704968769
(Al Jazeera)

(tagToTranslate)Notizie

Stadio Education City, Qatar – L’Iran, sostenuto da migliaia di vociferanti sostenitori, ha eliminato il favorito Giappone e si è guadagnato un posto nelle semifinali della AFC Asian Cup 2023 con la famosa vittoria per 2-1. In una partita annunciata come la finale anticipata del torneo – data la storia di entrambe le squadre nella…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *