L’uomo accusato di aver sparato e decapitato il padre ha comprato la pistola che aveva usato il giorno prima, dice la polizia. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul raccapricciante caso.

La polizia della Pennsylvania ha offerto nuovi cupi dettagli sul caso che coinvolge un uomo di 32 anni accusato all’inizio di questa settimana di aver ucciso e decapitato suo padre dopo aver mostrato la testa mozzata in un video pubblicato su YouTube.

Come si è svolto il macabro omicidio

Un veicolo è parcheggiato nel vialetto di una casa dove all'inizio di questa settimana un uomo è stato trovato decapitato.Un veicolo è parcheggiato nel vialetto di una casa dove all'inizio di questa settimana un uomo è stato trovato decapitato.

Un veicolo è parcheggiato nel vialetto della casa della Pennsylvania dove un uomo di 68 anni è stato trovato decapitato all’inizio di questa settimana. (Matt Rourke/AP)

Venerdì, in una conferenza stampa, il procuratore distrettuale della contea di Bucks, Jennifer Schorn, ha affermato che Justin Daniel Mohn stava agendo con una “mente lucida” quando ha ucciso e smembrato suo padre, Michael Mohn, nella casa di famiglia a Middletown Township, appena a nord di Filadelfia. Il 68enne lavorava per il Corpo degli Ingegneri dell’Esercito degli Stati Uniti. Daniel Mohn viveva a casa con i suoi genitori.

Schorn ha detto che la moglie di Michael Mohn è tornata a casa martedì sera per trovare il corpo del marito, poi è corsa a casa di un vicino e ha chiamato i servizi di emergenza. Quando è arrivata la polizia, gli agenti hanno trovato un “maschio anziano” decapitato nel bagno al piano di sotto con una grande quantità di sangue intorno. .” Nella vasca da bagno sono stati rinvenuti un machete e un grosso coltello e nella stanza accanto è stata scoperta una testa “avvolta in Saran Wrap”.

La moglie di Mohn ha detto alla polizia che se n’era andata intorno alle 14:00 e che suo marito e suo figlio erano le uniche persone a casa. Ha anche riferito che la Toyota Corolla di suo marito era scomparsa al suo ritorno.

Un video YouTube inquietante

Il procuratore distrettuale della contea di Bucks, Jennifer Schorn, parla durante una conferenza stampa a Doylestown venerdì.Il procuratore distrettuale della contea di Bucks, Jennifer Schorn, parla durante una conferenza stampa a Doylestown venerdì.

Il procuratore distrettuale della contea di Bucks, Jennifer Schorn, parla durante una conferenza stampa a Doylestown, Pennsylvania, venerdì. (Tassanee Vejpongsa/AP)

Più o meno nello stesso periodo, la polizia ha ricevuto numerose chiamate che avvisavano le autorità di un inquietante video di 14 minuti e mezzo pubblicato su YouTube che mostrava Justin Mohn mentre mostrava la testa mozzata di Michael Mohn mentre affermava che suo padre era un “traditore del suo paese” e sollecitava i membri a farlo. della “milizia di Mohn” e dei “patrioti in tutto il paese” per prendere le armi contro altri dipendenti federali, compreso un giudice federale di cui ha rivelato l’indirizzo.

Il video è stato visto almeno 5.000 volte prima di essere rimosso, ha detto Schorn.

Dopo aver visto il video su YouTube, gli investigatori hanno confermato che “i guanti, la testa decapitata e la stanza sono gli stessi raffigurati nel video”, afferma la dichiarazione giurata.

Mercoledì, in una dichiarazione, YouTube ha affermato che “il video è stato rimosso per aver violato la nostra politica sulla violenza grafica” e che il canale YouTube di Mohn è stato “chiuso in linea con le nostre politiche sull’estremismo violento”.

“I nostri team stanno monitorando da vicino la rimozione di eventuali ricaricamenti del video”, ha aggiunto la società.

Il sospetto è fuggito alla base militare

Questa foto fornita dall'ufficio del procuratore distrettuale della contea di Bucks mostra Justin Mohn.Questa foto fornita dall'ufficio del procuratore distrettuale della contea di Bucks mostra Justin Mohn.

Questa foto fornita nella prenotazione mostra Justin Mohn, 32 anni, accusato di aver decapitato suo padre nella periferia di Filadelfia e di aver pubblicato un video raccapricciante online. (Ufficio del procuratore distrettuale della contea di Bucks tramite AP)

Schorn ha detto che la polizia è riuscita a rintracciare rapidamente il cellulare di Justin Mohn e a localizzare il veicolo scomparso, che era stato spinto oltre le barricate in un’installazione militare a Fort Indiantown Gap, che si trova a circa 110 miglia a ovest di Middletown Township.

Secondo Schorn, Mohn ha abbandonato il veicolo, ha scavalcato un recinto di filo spinato ed è entrato nella base, dove è stato preso in custodia.

Aveva una pistola Sig Sauer da 9 mm carica che mancava un colpo al momento del suo arresto, ha detto Schorn, aggiungendo di aver acquistato legalmente l’arma il giorno prima dell’omicidio e di aver persino consegnato la sua tessera di marijuana medica per acquistarla. .

Mohn ha detto alle autorità che era andato all’avamposto “nel tentativo di mobilitare la Guardia Nazionale della Pennsylvania per alzare le armi contro il governo federale” e che stava tentando di contattare il governatore della Pennsylvania Josh Shapiro per convincere lo stato a sostenere quello sforzo. .

Lettura consigliata

L’autopsia conferma la decapitazione avvenuta dopo una sparatoria mortale

Un’autopsia eseguita giovedì ha stabilito che Michael Mohn è morto per una ferita da arma da fuoco alla testa e che la sua testa è stata successivamente rimossa con un machete.

Justin Mohn fu subito accusato dell’omicidio di suo padre e dell’abuso del suo cadavere. È detenuto senza cauzione in una struttura di correzione nella contea di Bucks.

Non ha precedenti di problemi di salute mentale diagnosticati, ha detto Schorn.

“Era evidente per noi che aveva la mente chiara nel suo scopo”, ha detto, aggiungendo: “C’è una differenza completa e assoluta tra ciò che chiameremmo ‘pazzo di quella persona’ e la follia legale. E questo sarà evidente più tardi quando approfondiremo la questione.”

Il sospettato aveva pochi precedenti con la polizia

Alla conferenza stampa, la polizia di Middletown Township ha confermato di aver avuto tre precedenti contatti con il sospettato, ma nessuno ha dato luogo ad accuse.

Nel 2011, la polizia è intervenuta a casa di Justin Mohn dopo una segnalazione di discussione con un vicino. Nel 2019, Mohn ha riferito di aver ricevuto una minaccia da Progressive Insurance per una causa che aveva intentato contro la società. E nel 2023, il datore di lavoro di Mohn a Filadelfia chiamò la polizia di Middletown Township per esprimere “preoccupazione” e chiedere consiglio alla polizia su come licenziarlo. Il datore di lavoro è stato indirizzato a risorse legali esterne e alla polizia di Filadelfia.

Secondo NBC NotizieMohn ha pubblicato una serie di libri pieni di retorica antigovernativa:

Un libro, intitolato “La guida di sopravvivenza del leader della rivoluzione”, include “la trascrizione di una lettera all’allora presidente Donald Trump che metteva in guardia su “una rivoluzione pacifica aiutata dall’autore se un cambiamento positivo non arriverà presto in America e nel mondo”.

L’orribile caso arriva nel mezzo di un’altra stagione elettorale controversa guidata da Trump, che sta promettendo vendetta contro l’amministrazione Biden e le agenzie federali, compreso il Dipartimento di Giustizia, che lo sta perseguendo per i suoi sforzi volti a ribaltare le elezioni del 2020.

(tagToTranslate)Michael Mohn

La polizia della Pennsylvania ha offerto nuovi cupi dettagli sul caso che coinvolge un uomo di 32 anni accusato all’inizio di questa settimana di aver ucciso e decapitato suo padre dopo aver mostrato la testa mozzata in un video pubblicato su YouTube. Come si è svolto il macabro omicidio Un veicolo è parcheggiato nel vialetto…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *