Matt Gaetz guida la risoluzione repubblicana che dichiara che Donald Trump non si è impegnato nell’insurrezione

WASHINGTON – I repubblicani guidati dal deputato. Matt Gaetz (R-Fla.) vuole che il Congresso dichiari l’ex presidente Donald Trump innocente di aver preso parte all’insurrezione.

Gaetz e 62 repubblicani alla Camera hanno presentato una risoluzione simbolica affermando semplicemente che Trump “non si è impegnato in un’insurrezione o ribellione contro gli Stati Uniti”.

È l’ultimo tentativo dei repubblicani di insabbiare gli sforzi di Trump per ribaltare le elezioni del 2020, che includevano l’invio di una folla di suoi sostenitori al Campidoglio degli Stati Uniti mentre il Congresso certificava il risultato del voto. Più di 1.200 persone sono state accusate di crimini per aver attaccato la polizia e aver saccheggiato l’edificio.

La Camera ha messo sotto accusa Trump poco dopo l’attacco per incitamento all’insurrezione. Fu assolto dal Senato.

La risoluzione della Camera arriva mentre la Corte Suprema valuta se i funzionari statali possono tenere Trump fuori dal ballottaggio per essersi impegnato in un’insurrezione. Il 14° emendamento alla Costituzione, adottato dopo la Guerra Civile, vieta a chiunque di prestare servizio nel governo federale se ha prestato giuramento e poi si è impegnato in un’insurrezione.

Il caso dell’insurrezione è separato dai vari casi penali di Trump, che includono accuse legate alla rivolta, come l’ostruzione di un procedimento ufficiale.

Martedì i repubblicani hanno affermato che, poiché Trump non è stato effettivamente accusato di insurrezione, non può essere impedito di comparire nelle schede elettorali statali. Gli esperti ritengono che la corte probabilmente si schiererà dalla parte della campagna di Trump.

Anche i repubblicani hanno minimizzato la rivolta, dicendo che Trump aveva esortato i suoi sostenitori a essere pacifici ignorando le dichiarazioni di Trump secondo cui le persone dovrebbero “combattere come un dannato”.

“Il presidente Trump e i suoi sostenitori sono stati denigrati per non aver fatto altro che esercitare i diritti del Primo Emendamento”, ha detto la deputata Diana Harshbarger (R-Tenn.).

“Chiameremo quello che è successo quel giorno ‘un mercoledì’ nel Campidoglio del Missouri”, ha detto il deputato Eric Burlison (R-Mo.).

Gaetz e molti altri legislatori hanno insinuato che informatori o agenti dell’FBI abbiano manipolato la folla. Martedì Gaetz ha nuovamente sottolineato la possibilità che l’FBI abbia influenzato gli eventi, ma non lo ha detto apertamente.

“C’erano persone violente durante quella rivolta”, ha detto, “e non avrebbero dovuto esserlo, ma questa è una cosa molto diversa dal dichiarare che il presidente Trump era impegnato in un’insurrezione”.

Imparentato…

WASHINGTON – I repubblicani guidati dal deputato. Matt Gaetz (R-Fla.) vuole che il Congresso dichiari l’ex presidente Donald Trump innocente di aver preso parte all’insurrezione. Gaetz e 62 repubblicani alla Camera hanno presentato una risoluzione simbolica affermando semplicemente che Trump “non si è impegnato in un’insurrezione o ribellione contro gli Stati Uniti”. È l’ultimo tentativo…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *