Medaglie olimpiche e paralimpiche di Parigi incastonate con pezzi della Torre Eiffel

Una medaglia olimpica con intarsiato un pezzo della Torre Eiffel. Che ne dici di un premio monumentale?

Un pezzo esagonale e lucido di ferro, prelevato dall’iconico punto di riferimento, è stato incastonato in ciascuna medaglia d’oro, argento e bronzo che sarà appesa al collo degli atleti durante l’evento del 26 luglio-agosto. 11 Giochi e Paralimpiadi di Parigi che seguono.

Giovedì gli organizzatori dei giochi hanno rivelato il loro design rivoluzionario.

Simone Biles ha sette medaglie nelle sue due precedenti Olimpiadi e LeBron James ha due ori e un bronzo a Londra, Pechino e Atene. Ma nessuno degli atleti che prendono di mira i Giochi di Parigi né nessuno degli altri circa 36.600 vincitori di medaglie alle 29 precedenti Olimpiadi estive risalenti al 1896 ne ha mai posseduto uno simile.

Facendo la storia ai Giochi, i vincitori delle medaglie di Parigi porteranno a casa anche un po’ della Francia e della sua storia.

Ecco un approfondimento sulle medaglie che sicuramente stupiranno:

Sono davvero pezzi della Torre Eiffel?

Assolutamente. La torre alta 330 metri è composta da 18.038 parti in ferro. Ma sta anche diventando un po’ vecchiotto. Costruita per l’Esposizione Universale del 1889, che celebrava il centenario della Rivoluzione francese, la torre dell’ingegnere Gustave Eiffel era destinata a resistere solo per 20 anni.

Invece, va avanti all’infinito, grazie a un po’ di intervento chirurgico di ringiovanimento di tanto in tanto e a cure costanti. La torre di 135 anni è una veterana di due Giochi precedenti: nel 1900 e nel 1924, l’ultimo tenutosi a Parigi.

I pezzi di ferro incastonati al centro delle medaglie olimpiche pesano ciascuno 18 grammi (circa due terzi di oncia).

Secondo Joachim Roncin, capo del design presso il comitato organizzatore dei Giochi di Parigi, sono stati tagliati da travi e altri pezzi spostati dalla Torre Eiffel durante i lavori di ristrutturazione e conservati per custodia.

“L’idea è nata dopo alcune discussioni. Ci siamo resi conto che esiste un simbolo conosciuto in tutto il mondo, ovvero la Torre Eiffel”, ha detto Roncin. “Ci siamo detti: ‘Ehi, e se ci rivolgessimo alla Società Operativa della Torre Eiffel per vedere se è possibile ottenere un pezzo della Torre Eiffel da integrare nella medaglia?’

L’azienda ha accettato e “il sogno è diventato realtà”, ha detto. “È davvero un pezzo di metallo della Torre Eiffel.”

Come sono stati preparati i pezzi?

Sono stati privati ​​della vernice, lucidati e verniciati per la loro seconda vita.

Sono stampati con “Parigi 2024” e il logo dei Giochi, che assomiglia a una fiamma o al volto di una donna con un elegante taglio di capelli a caschetto. I cinque anelli olimpici sono impressi anche sul ferro delle medaglie olimpiche. Il logo paralimpico composto da tre swoosh, noto come Agitos, è stampato sulle medaglie del 28 agosto-settembre. 8 Paralimpiadi.

La forma esagonale dei pezzi di ferro rappresenta la Francia. I francesi a volte chiamano il loro paese “L’Hexagone” (l’esagono) per via della sua forma.

Sono raffigurate una medaglia d'argento, d'oro e di bronzo, ciascuna con un cinturino rosso, su sfondo nero.
Le medaglie delle Paralimpiadi di Parigi 2024 sono state fotografate giovedì davanti agli organizzatori delle Olimpiadi di Parigi a Saint-Denis, fuori Parigi. (Thibault Camus/Associated Press)

La casa di gioielli parigina Chaumet ha disegnato le medaglie. I sei piccoli fermagli che fissano i pezzi di ferro nelle medaglie strizzano l’occhio ai 2,5 milioni di rivetti che tengono insieme la Torre Eiffel.

Intorno ai pezzi di ferro ci sono dischi d’oro, d’argento o di bronzo. Sono increspati per riflettere la luce, facendo brillare le medaglie. Gli organizzatori dei giochi affermano che il metallo è tutto riciclato, non appena estratto.

Le medaglie di Parigi sono uniche?

SÌ. Le medaglie olimpiche tendono ad essere piuttosto sobrie. Per la prima volta, le medaglie delle Olimpiadi di Pechino 2008 contenevano dischi di giada intarsiati. Ma Parigi è l’unica città ospitante a includere parti di un famoso monumento.

“Avere una medaglia d’oro è già qualcosa di incredibile. Ma noi volevamo aggiungere questo tocco francese e abbiamo pensato che la Torre Eiffel sarebbe stata la ciliegina sulla torta,” ha detto Roncin.

“Avere un pezzo di esso è un pezzo di storia.”

L’antica dea greca della vittoria, Nike, è presente sull’altro lato delle medaglie olimpiche, come ha fatto in ogni edizione dei Giochi dal 1928. Ma Parigi ha aggiunto anche una piccola rappresentazione della Torre Eiffel su quel lato, in un’altra rottura con la tradizione.

L’altro lato delle medaglie paralimpiche mostra una vista della torre come se guardassi verso l’alto dal basso. Per le persone non vedenti, “Parigi 2024” è scritto in Braille e i bordi hanno delle tacche: una per l’oro, due per l’argento, tre per il bronzo.

Dai numeri

La Zecca di Parigi produce 5.084 medaglie: circa 2.600 per le Olimpiadi e 2.400 per le Paralimpiadi. Probabilmente è più di quanto sarà necessario. Alcune verranno conservate nel caso in cui le medaglie debbano essere riassegnate dopo i Giochi, cosa che può accadere quando ai vincitori delle medaglie vengono successivamente privati ​​dei premi per doping. Alcuni vanno ai musei. Eventuali altri pezzi di ricambio potrebbero essere distrutti.

Le medaglie d’oro pesano 529 grammi e non sono d’oro puro. Sono realizzati in argento e placcati con 6 grammi d’oro.

Gli argenti pesano 525 grammi.

I bronzi pesano 455 grammi e sono una lega di rame, stagno e zinco.

Le medaglie hanno un diametro di 85 millimetri e uno spessore di 9,2 millimetri.

Arriveranno in una scatola blu scuro di Chaumet e un certificato della Società Operativa della Torre Eiffel che attesta che i pezzi di ferro provengono dal monumento. Gli organizzatori di Parigi non hanno indicato un valore monetario per le medaglie.

Una medaglia olimpica con intarsiato un pezzo della Torre Eiffel. Che ne dici di un premio monumentale? Un pezzo esagonale e lucido di ferro, prelevato dall’iconico punto di riferimento, è stato incastonato in ciascuna medaglia d’oro, argento e bronzo che sarà appesa al collo degli atleti durante l’evento del 26 luglio-agosto. 11 Giochi e Paralimpiadi…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *