Questa operatrice di supporto per disabili afferma che le lunghe ore OT l’hanno portata vicino al punto di rottura nel mezzo di una crisi di personale

L’operatrice di supporto ai disabili Amanda Hodgkins afferma che una “crisi di personale” nella contea di Community Living Essex, nell’Ontario sudoccidentale, l’ha portata “abbastanza vicina” al punto di rottura.

Nel giugno 2022, ha detto Hodgkins, ha lavorato 35 ore di fila nella casa famiglia designata poiché non c’erano altri membri dello staff che potessero darle il cambio. Ha detto che non le è stato comunicato che le sarebbe stato richiesto di lavorare più turni consecutivi e che si è persa il torneo di calcio di fine anno dei suoi figli.

“Abbiamo la passione di creare un cambiamento nella vita delle persone che supportiamo, ma non siamo riconosciuti o apprezzati e non abbiamo quell’equilibrio tra lavoro e vita privata”, ha affermato.

“Lavoriamo 50, 60, 70 ore a settimana solo per guadagnare un salario vivibile.”

Durante la sua giornata lavorativa, Hodgkins aiuta le persone con disabilità mentali, dello sviluppo o dell’apprendimento a gestire i loro farmaci, a sviluppare relazioni e a prendere parte alle attività della comunità.

Una foto mostra un edificio con il cartello Community Living Essex e un altro cartello che dice
La contea di Community Living Essex sostiene circa 700 persone in tutta la contea e conta circa 640 operatori di supporto diretto. (Google Maps)

Hodgkins ha affermato che non è raro per lei e i suoi colleghi lavorare su più turni di seguito, poiché potrebbero non esserci sostituti per il personale che si dà malato. Quando non è disponibile personale aggiuntivo, ha affermato, il loro carico di lavoro aumenta notevolmente.

CUPE Local 3137, che rappresenta i lavoratori della contea di Community Living Essex, è attualmente in trattative per assicurarsi un nuovo contratto.

Il presidente locale Paul Brennan ha dichiarato a CBC News che il personale che lavora per lunghe ore è un problema “persistente” che stanno cercando di affrontare.

“Potresti non aver portato alcun articolo da toilette e scoprire che sei bloccato per la notte. Potresti lavorare in un luogo un po’ più lontano e non hai abbastanza pasti per portarti al successivo, quindi sì, (lavorare per lunghe ore) è molto distruttivo per la vita dei nostri membri”, ha affermato Brennan.

Karen Bolger, direttrice esecutiva della contea di Community Living Essex, ha dichiarato a CBC News che Hodgkins lavorare 35 ore di fila è “totalmente contrario a ciò che facciamo”.

“Non vogliamo che ciò accada. Ci sentiamo terribilmente in colpa per il fatto che sia successo a quel dipendente. Non riteniamo che sia sicuro o che sia un bene per nessuno.”

Ha aggiunto che all’epoca molte delle loro case erano interessate da focolai di COVID-19, il che potrebbe essere il motivo per cui alcuni membri del personale non erano in grado di entrare al lavoro.

Bolger ha detto che hanno dipendenti di guardia che possono sostituirli e che l’organizzazione sta cercando di “rinforzare” quell’elenco.

Sfide di reclutamento

Durante la pandemia, ha detto Bolger, non pochi membri dello staff hanno lasciato l’organizzazione. Da allora è stato difficile assumere nuove persone, ha aggiunto.

Ha affermato che la sua organizzazione ha “dedicato notevoli risorse umane e finanziarie al reclutamento di nuovi dipendenti”. Tuttavia, ha aggiunto che il reclutamento “è un problema significativo per le organizzazioni di servizi per lo sviluppo in tutta la provincia”.

Bolger ha affermato che la contea di Community Living Essex conta circa 640 operatori di supporto diretto sindacalizzati che aiutano a prendersi cura di circa 700 persone con disabilità dello sviluppo.

Una donna è seduta alla scrivania con le cuffie indossate.
Karen Bolger, direttrice esecutiva della Community Living Essex County, afferma che durante la pandemia molti lavoratori hanno lasciato l’organizzazione e da allora è stato difficile assumere nuovo personale. (Jennifer La Grassa/CBC)

Bolger ha affermato che l’organizzazione è finanziata in gran parte dal Ministero dell’infanzia, della comunità e dei servizi sociali dell’Ontario, che ha fornito loro 38,7 milioni di dollari per il budget 2023-2024.

Ha anche detto che non c’è stato un aumento del finanziamento di base dal 2008, e la sua organizzazione e altre nell’ambito di Community Living Ontario chiedono un aumento del budget di base del 5% per aiutare a gonfiare i costi operativi.

Ottenere questo finanziamento aggiuntivo, ha affermato Bolger, consentirebbe quindi all’organizzazione di stanziare più soldi per i salari.

Lunedì, in una e-mail a CBC News, il ministero ha affermato di riconoscere “le preoccupazioni del settore e l’impatto sui lavoratori, e riconosciamo che queste sfide possono avere un impatto sul sostegno fornito a coloro che dipendono dai nostri servizi”.

Per il periodo 2023-2024, il governo ha dichiarato che investirà 3,4 miliardi di dollari in servizi di sviluppo, con un aumento di 841 milioni di dollari rispetto al 2018-2019.

Ha affermato che sta anche lavorando per aiutare il settore con strategie di reclutamento e fidelizzazione.

Lavoratori senza contratto da quasi un anno

La contea di Community Living Essex è senza contratto da marzo.

Bolger ha detto che il primo incontro del sindacato sarebbe stato cinque mesi dopo la scadenza del contratto.

Non ha voluto entrare nei dettagli del contratto, ma ha detto che la contrattazione sta andando bene e che ha in programma di incontrare nuovamente il sindacato alla fine di questo mese.

Local 3137 ha dichiarato a CBC News che salari più alti e personale bloccato al lavoro sono due principali questioni di contrattazione.

Secondo Brennan, il contratto collettivo non consente ai lavoratori di riscuotere gli straordinari a meno che non siano stati impiegati per più di 14 ore consecutive.

Ha detto che spera di avere un contratto entro la fine del mese.

L’operatrice di supporto ai disabili Amanda Hodgkins afferma che una “crisi di personale” nella contea di Community Living Essex, nell’Ontario sudoccidentale, l’ha portata “abbastanza vicina” al punto di rottura. Nel giugno 2022, ha detto Hodgkins, ha lavorato 35 ore di fila nella casa famiglia designata poiché non c’erano altri membri dello staff che potessero darle…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *