Questa TikToker non paga il conto della sua carta di credito da 7 mesi – dice che ha bisogno di soldi per coprire il “prima necessità”. Sta commettendo un errore?

“Invialo direttamente alle raccolte”: questa TikToker non paga il conto della sua carta di credito da 7 mesi – dice che ha bisogno di soldi per coprire le “prime necessità”. Sta commettendo un errore?

Pagare la tua carta di credito ogni mese è una delle prime regole della finanza personale. Ma con tassi di inflazione elevatimolti americani trovano sempre più difficile seguire questo solido consiglio.

Brandi, conosciuta da @miss.brandiii su TikTok, ha recentemente pubblicato un video in cui spiega perché non paga più i conti della sua carta di credito.

Da non perdere

“Se sei come me, semplicemente una persona normale con un lavoro normale in questa merda di economia che non può permettersi nulla al giorno d’oggi, eccetto il necessario, allora hai rallentato nel pagare alcune bollette.” ”, la mamma di due figli dice.

Brandi aggiunge che non ha saldato il conto della sua carta di credito negli ultimi sette mesi, nonostante guadagnasse decentemente come venditrice. È semplicemente troppo costoso pagare la carta di credito e le sue necessità di base.

Alla fine la compagnia della sua carta di credito la chiamò e le disse che stavano per mandare i suoi debiti a un’agenzia di recupero crediti. Il rappresentante della carta di credito l’ha avvertita che ciò avrebbe potuto compromettere seriamente il suo punteggio di credito.

“Ti rendi conto anche che in questo momento il mio punteggio di credito significa assolutamente un f… tutto, niente per me?” Brandi dice. “Sembro come se stessi comprando una casa? Ti sembra che stia comprando un’auto? Sembra che io possa permettermi di comprare ancora qualcosa?”

“Farò risparmiare tempo a entrambi”, dice al dipendente della compagnia della carta di credito, “mandalo direttamente alla riscossione perché da oggi al mese prossimo se continui a provare a chiamarmi, non cambierà nulla. “

I saldi delle carte di credito sono comuni

Brandi non è l’unico a puntare il dito contro le società di carte di credito. Bancomat scoperto che il 49% degli americani ha un saldo sulla propria carta da un mese all’altro a partire da novembre 2023. Questo dato è aumentato del 10% rispetto al 2021.

Ma la maggior parte delle persone non riesce a mantenere questi equilibri a causa del consumo eccessivo o della dipendenza dallo shopping. Lo studio di Bankrate afferma che il 43% dei saldi dei titolari di carta è dovuto a spese impreviste o di emergenza.

Secondo i dati più recenti del Bureau of Labor Statistics, l’inflazione è aumentata del 3,4% rispetto allo scorso anno. Riparo, elettricità e cibo hanno visto aumentare i prezzi, rendendo più difficile per le persone arrivare a fine mese.

Ciò è particolarmente vero se si trovano ad affrontare una spesa imprevista. Secondo i dati più recenti della Federal Reserve, solo il 63% degli americani ha abbastanza soldi risparmiati per pagare un’emergenza di 400 dollari.

“L’inflazione sta peggiorando una tendenza esistente”, ha affermato Ted Rossman, analista senior del settore di Bankrate detto CBS MoneyWatch. “Lo vediamo da un po’, con sempre più persone che portano più debiti per periodi di tempo più lunghi. Si sta muovendo nella direzione sbagliata.”

Per saperne di più: Da non perdere: rivela Jeff Bezos il segreto per ottenere ottimi profitti immobiliari – dì addio ai mal di testa dei proprietari

Il tuo punteggio di credito è davvero importante?

Sfortunatamente, ignorare il conto della tua carta di credito non fa altro che peggiorare le cose. Potresti scoprire, come Brandi, che tra non molto riceverai una chiamata da un’agenzia di riscossione. Ma anche se non arriva a quel punto, è probabile che ogni mese in cui lasci un saldo sulla tua carta influisca sul tuo punteggio di credito.

E se distruggi il tuo punteggio di credito, ciò renderà solo più difficile per te acquistare una casa o un’auto, o persino ottenere una nuova carta di credito in futuro.

Ma è difficile preoccuparsi del punteggio di credito quando lo sei faticando a cavarsela. Brandi dice che sta rimandando i pagamenti con la carta di credito perché deve concentrarsi sull’acquisto di beni di prima necessità per sé e per i suoi figli: cibo, affitto, pagamento dell’auto, medicine e vestiti.

Questo è giusto. Anche celebrità della finanza personale Dave Ramsey – il cui intero approccio è anti-debito – ha consigliato a chi ha chiamato un programma radiofonico di mettere del cibo in tavola per i suoi figli prima di saldare i conti della loro carta di credito.

Anche se potresti non essere in grado di saldare tutti i conti della tua carta di credito in questo momento, hai delle opzioni. Puoi provare a farlo negoziare con la compagnia della tua carta di credito per abbassare il tasso di interesse.

Tutto quello che devi fare è chiamare il servizio clienti della tua carta di credito. Non è garantito che lo facciano, ma non è nemmeno una richiesta insolita.

È più probabile che la società della carta di credito abbassi la tariffa se hai una storia di pagamenti puntuali o hai un buon punteggio di credito. Ma se non hai un background creditizio perfettamente pulito o il rappresentante del servizio clienti sta giocando duro, puoi chiedere un taglio temporaneo del tasso di interesse per dimostrare che sei impegnato a ripagare il tuo debito.

Cosa leggere dopo

Questo articolo fornisce solo informazioni e non deve essere interpretato come un consiglio. Viene fornito senza garanzie di alcun tipo.

“Invialo direttamente alle raccolte”: questa TikToker non paga il conto della sua carta di credito da 7 mesi – dice che ha bisogno di soldi per coprire le “prime necessità”. Sta commettendo un errore? Pagare la tua carta di credito ogni mese è una delle prime regole della finanza personale. Ma con tassi di inflazione…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *