Tartaruga ipotermica salvata nelle acque del BC in primo avvistamento dal 2015

Quando la scienziata marina della Columbia Britannica Anna Hall ha incontrato una tartaruga caretta smarrita nelle acque vicino a Victoria durante il fine settimana, sapeva che avrebbe affrontato un triste destino in mare.

“La tartaruga non sarebbe sopravvissuta”, ha detto Hall, principale scienziato del gruppo di consulenza Sea View Marine Sciences.

“Se la tartaruga fosse rimasta nell’oceano, o sarebbe morta a causa dell’ipotermia, o sarebbe stata colpita da una barca. Si muoveva così, così lentamente.”

Hall è stato il primo biologo marino a rispondere domenica dopo che un residente vicino a Pedder Bay, tra Victoria e Sooke, ha scoperto il rettile alla deriva mentre controllava le trappole per granchi.

Una tartaruga viene trascinata in un piccolo carretto.
Una tartaruga che si vede raramente nelle acque del BC è stata salvata dopo essere andata alla deriva vicino alla punta meridionale dell’isola di Vancouver. (Inserito da Anna Hall)

La tartaruga femmina di 38 chilogrammi è stata poi portata alla Vancouver Aquarium Marine Mammal Rescue Society, dove i funzionari hanno affermato che la sua temperatura interna era di soli 8,4°C, ben al di sotto del livello abituale di 20-25°C.

“La temperatura dell’acqua nel luogo in cui è stata trovata la tartaruga era di 10°C”, ha detto Hall. “Quindi la tartaruga era in realtà più fredda della temperatura dell’acqua.”

Le tartarughe marine caretta caretta sono tipicamente viste nei mari subtropicali e temperati e la tartaruga salvata è solo la seconda mai vista nelle acque del BC.

Ora si sta riprendendo sotto le cure della Vancouver Aquarium Marine Mammal Rescue Society.

Un paio di mani umane si allungano verso una tartaruga nell'acqua di mare.
La tartaruga caretta generalmente prospera nei climi più caldi. Gli scienziati teorizzano che quello vicino all’isola di Vancouver sia stato probabilmente catturato da una calda corrente oceanica che si è raffreddata vicino alla costa BC. (Inserito da Anna Hall)

Il direttore esecutivo della società Martin Haulena ha detto che è probabile che la tartaruga – soprannominata Moira dallo staff e che si stima abbia dai 15 ai 20 anni – sia stata catturata da una calda corrente oceanica che si è gradualmente raffreddata vicino alla costa BC.

“Al momento è a circa 15°C”, ha detto Haulena, aggiungendo che le condizioni della tartaruga sono stabili. “È sicuramente più reattiva rispetto a qualche giorno fa, ma non sa ancora nuotare.”

Una tartaruga giace su un telo di plastica mentre si trova su un pavimento piastrellato.
La tartaruga è stata soprannominata Moira. (Dispensa a cura dell’Acquario di Vancouver/The Canadian Press)

La società ha detto che la tartaruga sta ricevendo terapia con fluidi e antibiotici per riportarla in salute mentre la sua temperatura aumenta lentamente, e Haulena ha detto che ci vorranno ancora alcuni giorni di lento riscaldamento prima che l’animale possa provare a nuotare di nuovo.

Ha detto che la società probabilmente tratterrà Moira per una valutazione per altre sei-otto settimane prima di trasferire l’animale alla struttura di sosta del Seaworld San Diego prima di un ritorno in natura in agosto o settembre, quando l’oceano è più caldo.

Hall ha detto che l’ultima volta che una tartaruga marina caretta è stata avvistata nelle acque del BC è stato nel 2015, a circa 50 miglia nautiche (circa 93 chilometri) a ovest di Tofino.

È la seconda volta negli ultimi mesi che una tartaruga marina scomparsa viene salvata nelle fredde acque canadesi.

Nel mese di novembre c’era una tartaruga marina verde in via di estinzione trovato su una spiaggia della Nuova Scoziarianimato e spedito nelle acque più calde delle Bermuda.

GUARDA | Tartaruga marina in via di estinzione trovata in Nuova Scozia:

Scotti, una tartaruga marina in via di estinzione trovata nel NS, alle Bermuda

È stata scoperta a Scots Bay, NS, e ha trascorso una settimana sotto le cure dei veterinari locali. Ora è tornata alle Bermuda, dove alla fine verrà restituita alla natura. Guarda l’intervista di Amy Smith con Kathleen Martin del Canadian Sea Turtle Network su quanto sia insolito per questo tipo di tartarughe sopravvivere nelle nostre acque fredde.

(tagToTranslate)Mammifero-marino

Quando la scienziata marina della Columbia Britannica Anna Hall ha incontrato una tartaruga caretta smarrita nelle acque vicino a Victoria durante il fine settimana, sapeva che avrebbe affrontato un triste destino in mare. “La tartaruga non sarebbe sopravvissuta”, ha detto Hall, principale scienziato del gruppo di consulenza Sea View Marine Sciences. “Se la tartaruga fosse…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *