Un lago salato poco profondo nel BC potrebbe indicare le origini della vita sulla Terra

Gli scienziati riflettono da secoli sulle origini della vita sulla Terra. A quanto pare, la risposta potrebbe trovarsi in un piccolo lago senza pretese nell’interno della Columbia Britannica.

Il lago Last Chance, situato a circa 150 chilometri a nord-ovest di Kamloops, BC, è poco profondo e pieno di acqua torbida.

Un recente studio dell’Università di Washington ha scoperto che ci sono le condizioni giuste per essere quella che gli scienziati chiamano la “culla della vita”, un luogo in cui la vita avrebbe potuto emergere spontaneamente miliardi di anni fa.

“Stiamo cercando di rispondere a una delle più grandi domande senza risposta della scienza: da dove veniamo?” ha detto l’autore senior dello studio, David Catling.

Un pezzo di alga sopra una sostanza nera dall'aspetto di catrame con cristalli di sale sopra.
Uno dei ricercatori tiene in mano un pezzo di crosta di sale. Al centro si vedono alghe verdi, sul fondo c’è il sedimento nero. (Inviato da David Catling)

Catling ha affermato che Last Chance Lake supporta l’ipotesi del “piccolo stagno caldo” dello scienziato del XIX secolo Charles Darwin. Darwin propose che la vita sulla Terra avrebbe potuto emergere in laghi poco profondi con gli ingredienti giusti.

Secondo i ricercatori, Last Chance Lake contiene proprio questo cocktail: ha alti livelli di sale, minerali provenienti dalla piana vulcanica su cui si trova, il Cariboo Plateau, e un’altissima concentrazione di fosfato.

Affinché la vita possa formarsi, Catling afferma che le concentrazioni di fosfato devono essere da 100 a un milione di volte superiori ai livelli normalmente presenti nei corpi idrici della Terra.

Anche se sulla Terra ci sono diversi corpi d’acqua ricchi di fosfati, il team ha scoperto che il Lago Last Chance ha i livelli più alti mai registrati attraverso una scansione della letteratura – informazioni che erano nascoste nell’appendice di una tesi di master presso l’Università del Saskatchewan dal ‘anni 90.

“È stato… un po’ di fortuna e un po’ di tenacia che ci ha permesso di identificarlo”, ha detto Catling. “Abbiamo pensato che fosse molto comodo perché possiamo effettivamente arrivarci da Seattle.”

Sono raffigurate tre persone che camminano su una distesa di sale.
I ricercatori dello studio camminano sul Last Chance Lake nel settembre 2022. La maggior parte dell’acqua nel lago evapora durante l’estate, formando una distesa salata. (Inserito da Zack Cohen)

Il team ha visitato il lago tre volte in stagioni diverse, notando che il lago ghiaccia in inverno e si asciuga per formare una distesa salata alla fine dell’estate, quando le concentrazioni di fosfati sono più alte.

Catling afferma che questi laghi densi di fosfato sarebbero stati più comuni sulla Terra circa quattro miliardi di anni fa.

“Sembrava che tutto andasse a posto”, ha detto Catling. “Ciò che pensavamo stesse accadendo, stava accadendo.”

Bocche idrotermali

L’editorialista scientifico della CBC Torah Kachur afferma che la teoria del laghetto caldo è una delle tante che cercano di spiegare l’inizio della vita sulla Terra.

Un’altra ipotesi popolare è che la vita sia stata creata da sorgenti idrotermali ad alta pressione e ricche di minerali situate sul fondo dell’oceano.

Dice che anche se laghi come Last Chance Lake non hanno la stessa energia ad alta pressione di uno sfiato idrotermale, hanno tutti gli ingredienti necessari.

“Quando Darwin suggerisce qualcosa – aveva ragione su molte cose – lo aggiungiamo all’elenco dei luoghi su cui dobbiamo indagare di più”, ha detto Kachur.

Implicazioni extraterrestri

Precedenti studi sui primi anni di vita si sono concentrati anche su BC In 2011, un team di scienziati americani e canadesi esplorato due laghi aC studiare le prime forme di vita basata sui microbi, mettendo a punto tecniche esplorative e indizi che potrebbero essere utili nelle future missioni spaziali.

Catling ha affermato che i risultati di questo studio suggeriscono che la vita potrebbe essersi formata in modo simile su altri pianeti in un determinato momento.

La formazione rocciosa che porta allo sviluppo di laghi simili al Last Chance Lake è comune sui pianeti rocciosi, dice.

Trasmissione aerea7:09I misteri di Last Chance Lake

L’editorialista scientifico Torah Kachur spiega perché un lago anonimo nella Columbia Britannica affascina gli scienziati.

In diverse condizioni atmosferiche, quando il sistema solare era giovane, dice che questo tipo di laghi potrebbero essersi formati su pianeti come Marte o Venere.

“Le condizioni potrebbero non essere così insolite. Potrebbe non essere un miracolo. È semplicemente qualcosa che accade naturalmente nell’ambiente”, ha detto Catling.

“Questo è una sorta di messaggio positivo per l’origine della vita.”

Gli scienziati riflettono da secoli sulle origini della vita sulla Terra. A quanto pare, la risposta potrebbe trovarsi in un piccolo lago senza pretese nell’interno della Columbia Britannica. Il lago Last Chance, situato a circa 150 chilometri a nord-ovest di Kamloops, BC, è poco profondo e pieno di acqua torbida. Un recente studio dell’Università di…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *